Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Comprera' a 10 cent: il valore varra' per tutte le azioni

ATLANTE COPRIRA' TUTTO L'AUMENTO DI VENETO BANCA

Il fondo dovra' disporre almeno del 50,1% dell'istituto


MONTEBELLUNA - E' ufficiale: le azioni di Veneto Banca emesse per l'aumento di capitale da un miliardo, saranno offerte da un minimo di 10 ad un massimo di 50 centesimi. Dopo le indiscrezioni mentre era in corso il consiglio di amministrazione durato fin oltre la mezzanotte di lunedì, è lo stesso istituto veneto a confermare con una nota come durante gli incontri del premarketing "sono emerse indicazioni di interesse non sufficienti a consentire la determinazione di uno specifico intervallo di valorizzazione secondo la normale prassi di mercato". Tradotto nessuno o quasi tra i 250 investititori professionali si è detto disposto ad acquisire quote di capitale, dunque si è dovuto puntare sulla forchetta di prezzo minima.
L'offerta, fatta salva l'approvazione da parte di Consob e di Borsa Italiana del prospetto informativo, partirà l'8 giugno, un paio di settimane saranno riservate alla possibilità dei soci di fare valere la propria opzione, poi verrà allargata agli istituzionali, per concludersi entro fine mese. Il consorzio di garanzia, guidato da Banca Imi, ha raggiunto un accordo di sub-garanzia con il Fondo Atlante: il fondo sottoscriverà le azioni rimaste inoptate alla fine dell'offerta iniziale, fino alla copertura dell'intero importo di un miliardo. Oltre che alle autorizzazioni da parte delle varie autorità competenti (compresi antitrust e vigilanza), il veicolo salvabanche ha subordinato il proprio intervento ad una clausola: il raggiungimento della maggioranza (il 50,1%) della banca post ricapitalizzazione. Atlante comprerà le azioni all'importo inferiore della forchetta, 10 cent appunto "In tal caso - prosegue la nota del gruppo montebellunese - anche le azioni eventualmente sottoscritte nell’ambito dell’offerta in opzione e del collocamento istituzionale saranno sottoscritte al valore minimo della forchetta". Per Veneto Banca dunque, si profila uno scenario sempre più simile a quello di Popolare di Vicenza.