Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il concorso tra studenti vinto da Lucia Attun, di Oderzo

L'ADUNATA DEGLI ALPINI PIAVE 2017 HA IL SUO LOGO

L'immmagine rappresenta il cappello con la penna stilizzato


TREVISO - Il cappello con l’inconfondibile penna simbolo degli alpini, stilizzato ed elegante, accompagnato dalla scritta Treviso 2017. Questo sarà il logo della 90sima Adunata Nazionale Alpini, l’Adunata del Piave, in calendario dal 12 al 14 maggio 2017 a Treviso. Lo ha realizzato la giovane Lucia Attun che frequenta la 5A presso il Liceo artistico A.V. Obici di Oderzo, indirizzo grafico. Questa la La vincitrice Lucia Attun con il presidente del Coa, Luigi Cailottoscelta del COA, Comitato Organizzatore Adunata, che ha premiato la giovane venerdì scorso nella sede della Sezione ANA di Treviso, in via San Pelaio. Il logo è stato scelto tra una rosa di 6 finalisti dei licei artistici di Treviso e Oderzo. A tutti gli studenti che hanno partecipato è stato consegnato un attestato, ai cinque finalisti è stato assegnato un kindle, il lettore di libri elettronici, in modo da sostenere e incoraggiare la lettura, mentre la vincitrice ha portato a casa un tablet.
“Per un alpino il suo cappello è tutto” spiega Lucia Attun che ha ben compreso come questo sia “un simbolo di appartenenza al corpo degli Alpini e al territorio”. Il logo - semplice, essenziale, facilmente riconoscibile - rievoca i colori della nostra bandiera poiché tra gli alpini e il tricolore c’è un vincolo inscindibile. “Ho pensato di rappresentare la città o meglio la provincia con la semplice scritta “Treviso 2017” in considerazione del fatto che all’organizzazione di questo evento concorrono le quattro sezioni alpine della provincia, la quale “indossa” metaforicamente l’amato cappello alpino” conclude Lucia che è stata premiata dal presidente COA Luigi Cailotto, alla presenza dei presidi del liceo artistico di Treviso professor Felice Costanzo e di Oderzo professoressa Liviana Da Re.
Ecco i nomi degli altri finalisti: Paola Tahiri ed Enrico Rorato del liceo artistico Obici di Oderzo, Ludovica Tracchi, Lodovica Gallinaro e Gloria Lorenzon del liceo artistico di Treviso.

Venerdì si è inoltre svolta la riunione del COA con numerosi punti all’ordine del giorno. Dopo un breve resoconto sull’Adunata di Asti appena conclusa, sono stati cooptati nel Comitato i presidenti delle Sezioni ANA di Conegliano Giuseppe Benedetti, di Valdobbiadene Valentino Baron e di Vittorio Veneto Francesco Introvigne che si affiancano così al presidente della Sezione di Treviso Raffaele Panno.

Per quanto riguarda le attività “Aspettando Treviso 2017” saranno programmati numerosi eventi (mostre, concerti, incontri letterari, rievocazioni) selezionati dal Centro Studi Piave su una rosa di proposte. Si prevede la realizzazione di circa un evento al mese per ciascuna sezione.
Prosegue inoltre il lavoro di individuazione degli alloggiamenti, sia alberghieri sia nel campi che negli spazi collettivi quali le palestre messe a disposizione dei Comuni. Circa 400 le sistemazioni alberghiere individuate, tremila le brande che saranno messe a disposizione dal COA con tanto di kit (materassini, lenzuola e coperte) mentre altrettanti posti potranno essere coperti nelle palestre trevigiane con sacchi a pelo o brandine portate dagli stessi alpini. Poi ci sono gli spazi messi a disposizione dai Comuni limitrofi con un potenziale di altri 5 mila posti. Le tendopoli potranno accogliere 40 mila persone e per i parcheggi si parla di almeno 20 mila posti auto e di due ampie aree per i camper (2 mila posti). Le prenotazioni potranno essere effettuate dal primo settembre attraverso il sito web.