Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Partita fondamentale domani sera al PalaDozza con la Fortitudo

TVB ALL'ULTIMA SPIAGGIA: O VINCE GARA4 O VA A CASA

Pillastrini: "Adesso siamo con le spalle al muro"


TREVISO - E così, per la seconda volta nei playoff, siamo arrivati all'ultima spiaggia: la De' Longhi è con le spalle al muro: domani sera alle 20.30 c'è garaquattro ed allora o la vince, e si guadagna lo spareggio di mercoledì al Palaverde, oppure la sua stagione sarà terminata. Coach Stefano Pillastrini comunque non ha perso la sua fiducia: "Garatre non è andata come volevamo, abbiamo sofferto troppo il loro gioco e la loro aggressività. Ma non solo in attacco, dove potevamo di certo fare comunque meglio anche con la loro difesa energica che ci aspettavamo, ma in difesa dove già dal primo quarto abbiamo concesso troppo. Abbiamo spesso perso i riferimenti e dato loro la possibilità di colpirci , mi aspettavo una prova più solida e all'altezza della situazione, invece non abbiamo protetto il nostro canestro e dato troppi tiri facili a Bologna che nonostante le assenze ha giocato molto bene. E poi i problemi di falli, siamo sempre stati in bonus prestissimo in ogni quarto rispetto a loro e i nostri americani hanno giocato poco, la nostra difesa e i problemi di falli sono stati la causa principale della nostra sconfitta. Adesso siamo spalle al muro, ci è già successo nei play off quest'anno, il gruppo è giovane e sta facendo esperirenze anche in questo senso, se pensiamo che ad esempio uno come Carraretto di Bologna ha giocato più play off di tutti i giocatori della mia squadra messa insieme. La squadra reagirà certamente e cercherà di fare una partita migliore rispetto a ieri, se saremo più bravi e determinati possiamo vincere e pareggiare il conto, dipende da noi, al PalaDozza si puo' vincere."
Aggiunge Davide Moretti: "La loro aggressività ci ha impedito di fare le cose che sappiamo e ci ha tolto lucidità, non deve succedere, anche se non è facile contro una squadra come la loro. Ma noi non abbiamo mai mollato, nelle serie precedenti e in nessuna partita, anche oggi abbiamo provato sempre a rientrare, quindi anche domani ci proveremo, dando tutto quello che abbiamo dentro per riuscire a tornare al Palaverde."
Anche domani sera maxi schermo all'ippodromo di Sant'Artemio: apertura dei cancelli alle 19.30.