Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La causa è un contenzioso sull'indennizzo dei terreni del Pip

ESPROPRI: FINANZE BLOCCATE AL COMUNE DI FARRA

Il sindaco Nardi: "Ci rimettono solo le fasce più deboli"


FARRA DI SOLIGO - Una vicenda a dir poco sconcertante: l'amministrazione comunale di Farra di Soligo non può più spendere un euro a causa dell'atto di pignoramento attuato nei confronti delle sue finanze per una vecchia vicenda, che risale alla fine degli anni 90, di indennizzi di espropri riguardo i territori interessati dal PIP. Le casse sono state completamente bloccate con ovvi disagi per la popolazione. Gli espropriati all'inizio sembravano potersi accordare con il comune sulla cifra del risarcimento, ma un decreto retroattivo del 2007 ha stabilito che il valore dei terreni espropriati è superiore a quanto stabilito in un primo momento. La conseguenza è stata la serie di ricorsi partiti contro il comune che di fatto hanno bloccato ogni possibilità di spesa dell'amministrazione: quindi nè opere pubbliche, nè assistenza o altro. "Un provvedimento che era nell'aria-commenta il sindaco di Farra, comune che conta 9 mila abitanti, Giuseppe Nardi-ma speravamo che in qualche modo si risolvesse; invece ora non abbiamo un euro a disposizione, almeno fino all'udienza del 20 giugno; fino a quel giorno non possiamo accudire gli anziani, non c'è l'assistenza domiciliare, la mensa della scuola materna chiuderà fra un paio di giorni, ci sono lavori bloccati per 800 mila euro alle scuole e la rete delle acque bianche. E ci sono fornitori da pagare per oltre 250 mila euro. Purtroppo ci rimettono sempre le fasce più deboli."