Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/183: IL TROFEO ROLEX SEGNA L'ORA DI PEDRO ORIOL

Lo spagnolo si aggiudica il primo titolo, secondo l'azzurro Gagli


GINEVRA - Tappa appetitosa del Challenge Tour, il Trofeo Rolex, si gioca dal 23 al 26 agosto al Golf Club di Ginevra, a Cologny, in Svizzera. Nasce nel 1921 il Golf Ginevra, con l’appoggio dei funzionari della Società delle Nazioni; ha un debutto modesto, un percorso situato su...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La causa è un contenzioso sull'indennizzo dei terreni del Pip

ESPROPRI: FINANZE BLOCCATE AL COMUNE DI FARRA

Il sindaco Nardi: "Ci rimettono solo le fasce più deboli"


FARRA DI SOLIGO - Una vicenda a dir poco sconcertante: l'amministrazione comunale di Farra di Soligo non può più spendere un euro a causa dell'atto di pignoramento attuato nei confronti delle sue finanze per una vecchia vicenda, che risale alla fine degli anni 90, di indennizzi di espropri riguardo i territori interessati dal PIP. Le casse sono state completamente bloccate con ovvi disagi per la popolazione. Gli espropriati all'inizio sembravano potersi accordare con il comune sulla cifra del risarcimento, ma un decreto retroattivo del 2007 ha stabilito che il valore dei terreni espropriati è superiore a quanto stabilito in un primo momento. La conseguenza è stata la serie di ricorsi partiti contro il comune che di fatto hanno bloccato ogni possibilità di spesa dell'amministrazione: quindi nè opere pubbliche, nè assistenza o altro. "Un provvedimento che era nell'aria-commenta il sindaco di Farra, comune che conta 9 mila abitanti, Giuseppe Nardi-ma speravamo che in qualche modo si risolvesse; invece ora non abbiamo un euro a disposizione, almeno fino all'udienza del 20 giugno; fino a quel giorno non possiamo accudire gli anziani, non c'è l'assistenza domiciliare, la mensa della scuola materna chiuderà fra un paio di giorni, ci sono lavori bloccati per 800 mila euro alle scuole e la rete delle acque bianche. E ci sono fornitori da pagare per oltre 250 mila euro. Purtroppo ci rimettono sempre le fasce più deboli."