Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le corse: Antico Troi degli Sciamani, Troi dei Cimbri, Pizzoc Trail, Mini Trail

BRUSEGHIN TESTIMONIAL DEL FREGONA TRAIL FEST 2016

L'ex ciclista sarà anche sponsor con la sua az. vitivinicola


FREGONA - Marzio Bruseghin sceglie il Fregona Trail Fest 2016. L’ex ciclista professionista, terzo al Giro d’Italia 2008, è il testimonial delle gare di corsa in montagna che si correranno tra Fregona e il Cansiglio il 9 e 10 luglio, ma anche sponsor con la sua azienda agricola San Maman che produce il prosecco più alto del mondo, che sarà omaggiato ai vincitori del Fregona Trail Fest 2016. E non è nemmeno escluso che il prossimo 10 luglio Bruseghin, questa volta però senza la sua inseparabile bici, sia ai nastri di partenza di una delle tre gare di trail.

«Ho deciso di sostenere il Fregona Trail Fest perché lo sport è stato la mia vita e perché proprio qui, a Fregona, ho avuto storicamente molti tifosi – spiega Bruseghin che nel 2012 ha chiuso la sua carriera di ciclista professionista dopo 15 anni e che a Piadera, località tra Fregona e Vittorio Veneto, dal 2008 ha avviato la sua azienda agricola -. Come il ciclismo, la corsa in montagna offre percorsi lunghi, immersi nel territorio, senza alcun filtro ma con il contatto diretto, potendo godere di quanto si ha attorno. E la fatica del trail è quella del ciclismo».

Smesso il ruolo di ciclista professionista, Bruseghin - che ora si dedica alla sua azienda agricola - non manca nel tempo libero di gustarsi correndo a piedi o camminando la bellezza dei sentieri che si trovano nel territorio di Fregona e che ben conosce. «Il percorso dell’Antico Troi degli Sciamani è severo non nasconde Bruseghin -, il Pizzoc Trail e il Troi dei Cimbri sono invece alla portata tecnica di tutti gli appassionati di trail. I sentieri sono tutti ben tenuti e meteo permettendo si potranno avere viste uniche, spaziando dal mare alle Dolomiti. Il nostro territorio – prosegue – merita iniziative come queste, che riescono a portare gente da tutta Italia e non solo, che fanno conoscere il nostro bellissimo territorio, ma che allo stesso tempo lo tutelano, grazie all’infaticabile lavoro di pulizia dei sentieri a cura dei volontari che organizzano il Fregona Trail Fest».

La corsa in montagna da qualche anno appassiona anche Bruseghin, come tanti ex ciclisti: «Tanti dalla bici passano alla corsa a piedi – non nasconde l’ex ciclista professionista -, che permette di raggiungere posti unici e allo stesso tempo consente di vivere un senso di libertà unico. Nel caso dell’Antico Troi degli Sciamani, la partenza che avverrà di notte (alle 24 del 9 luglio 2016) sarà molto suggestiva, regalerà ai partecipanti emozioni uniche, il silenzio e un senso di solitudine che permette di ascoltarsi ancora di più. Da tre anni – ammette – sto meditando di correrla, vediamo se riuscirò ad allenarmi di qui al 10 luglio».

Come sponsor del Fregona Trail Fest 2016, Marzio Bruseghin fornirà il suo prosecco Amets (che in basco vuol dire sogno) che andrà come premio ai vincitori, ma che sarà degustato anche al “Prosecco time” che si terrà sabato 9 luglio a partire dalle 19 a Fregona, un evento pensato per tutti i concorrenti e i loro accompagnatori. «Fregona ha tante potenzialità – sottolinea il campione di ciclismo -: oltre al suo territorio, ci sono i prodotti enogastronomici, dal formaggio al Torchiato».

Da Bruseghin infine un invito ad esserci al Fregona Trail Fest 2016: «Per chi ha già partecipato alle edizioni precedenti, quest’anno i percorsi saranno invertiti, dunque regaleranno nuove viste, nuove emozioni. E per chi non c’è mai stato, qui a Fregona troverà un evento ben organizzato e una natura variegata, dai pascoli alle Grotte del Caglieron, dal Pizzoc al Cansiglio». E per l’occasione Marzio Bruseghin aprirà la sua azienda agricola a chi vorrà visitarla.

Il Fregona Trail Fest 2016 è organizzato da Comune di Fregona, Associazione Pro Loco di Fregona, Associazione Culturale Cimbri del Cansiglio e Scuola di Maratona Vittorio Veneto.

Le gare del Fregona Trail Fest 2016

ANTICO TROI DEGLI SCIAMANI – Prova di trail running individuale sulla lunghezza di circa 80 km (80% sentiero, 18% sterrato e 2% asfalto) con 3.300 metri di dislivello positivo, è gara qualificante per l’Ultra Trail du Mont Blanc. Partirà alla mezzanotte del 9 luglio da Fregona, tempo massimo di percorrenza 19 ore e si toccherà un’altitudine massima di 1.780 metri. Sarà un viaggio nella foresta: il tracciato si snoda sulle pendici del monte Pizzoc e nel bosco del Cansiglio fino alla zona del Monte Cavallo. In breve: i primi 13 km in ascesa fino a Cadolten, poi 26 km di saliscendi fino alla misteriosa grotta dell’Ander de le Mate e poco dopo a Forcella Palantina sul gruppo del Monte Cavallo, il punto più alto della gara; da qui si scende alle località cimbre di Canaie e Campon, per risalire molto gradualmente sempre nel bosco ma con molteplici punti panoramici verso le Dolomiti bellunesi, al monte Pizzoc al km 66; infine la discesa a planare verso Fregona.

TROI DEI CIMBRI – Prova individuale di 45 km (80% sentiero, 17% sterrato e 3% asfalto) con dislivello positivo di 2.200 metri, toccherà un’altitudine massima di 1.550 metri. Partenza alle 7 da Fregona (tempo massimo 12 ore). Erede dell’Ecomaratona dei Cimbri, il tracciato è immerso nella foresta del Cansiglio e toccherà le pendici del Monte Pizzoc percorrendo dei sentieri mai calcati prima. In breve: i primi 10 km di salita fino a Cadolten, poi 25 km di saliscendi nel bosco per raggiungere il monte Pizzoc, ed infine 10 km di discesa fino all’arrivo, godendo di panorami mozzafiato verso la pianura ed in lontananza la laguna veneta.

PIZZOC TRAIL – Sulla distanza di 21,7 km (90% sentiero, 7% sterrato e 3% asfalto), e un dislivello positivo di 1.590 metri, la gara partirà alle 8 da Fregona (tempo massimo 8 ore). Quasi interamente su single track, metà gara in salita fino al monte Pizzoc e metà in discesa, offrirà agli atleti panorami incantevoli. Quest’anno è prova Criterium Nazionale Trail 2016 della Uisp.

MINI TRAIL – L’edizione 2016 del Fregona Trail Fest apre ai bambini e a loro dedica, sabato 9 luglio, un trail di 2,2 km (su sentieri e asfalto) con un dislivello di 60 metri che partirà alle 15 in località Vallorch (Pian Cansiglio) presso il Centro Educazione Ambientale. Non una competizione, ma un’occasione per i bambini da 0 a 12 anni, accompagnati anche dai loro genitori, per avvicinarsi a questo sport immerso nella natura. A ciascun partecipante al termine verrà consegnata una medaglia in legno di faggio del Cansiglio. Partecipazione gratuita.

ISCRIZIONI – Ci si può iscrivere online (www.fregonatrailfest.it), via e-mail (iscrizioni@fregonatrailfest.it), mezzo fax (+39 01782736865) o presso i punti di iscrizione (Unico Sport a San Vendemiano, Nacci Sport a Vittorio Veneto, Ufficio Iat a Vittorio Veneto, Pro Loco di Fregona a Fregona).