Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Atto dovuto della Procura per far luce sull'episodio

MORTE DEL CAMERUNENSE, INDAGATI I DUE POLIZIOTTI

L'immigrato sarebbe morto per infarto dopo colluttazione


TREVISO - E' stata aperta dalla Procura un'indagine per omicidio colposo nei confronti dei due poliziotti che ieri a Conegliano hanno arrestato il trentenne camerunese Donald Fombu Mboyo, morto in via Manin colpito apparentemente da un malore. Infatti gli inquirenti intendono fare piena luce sulla vicenda, anche se l'iscrizione dei due agenti nel registro degli indagati che hanno partecipato al'arresto èstata un atto dovuto. Ad ogni modo nelle ultime ore sembra si sia riusciti a fare sulle circostanze del fatto. Il decesso dell'immigrato, già noto alle forze dell'ordine, sarebbe avvenuto dopo una colluttazione nata dalla reazione del giovane nel tentativo di sfuggire ai poliziotti. Mboyo secondo un primo accertamento medico sarebbe morto per infarto, tuttavia la conferma dovrà arrivare dall'autopsia.
Il questore di Treviso, Tommaso Cacciapaglia ribadisce come l'indagine rappresenti un atto dovuto, confermando che l'operato degli agenti è avvenuto nel pieno rispetto delle norme, come confermato da svariate testimonianze.