Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, gli accertamenti di Polizia locale e GdF nati da una sosta vietata

HA EVASO 20MILA EURO DI TASSE, SEQUESTRATA LA PORSCHE

Una 30enne moldava non ha pagato i diritti di importazione del suv


TREVISO - E' stata una banale violazione stradale relativa ad una sosta vietata all'interno del centro storico, a far scattare un controllo più approfondito nei confronti di una Porsche Cayenne, immatricolata in Moldavia. Da lì , grazie alla collaborazione tra Polizia locale di Treviso e Guardia di Finanza, tra la serata di venerdì e lunedì, sono state accertate numerose violazioni alle normative doganali sulla circolazione, riguardanti l'auto di lusso con targa extracomunitaria. L'intuito degli agenti del Nucleo operativo della Municipale ha permesso di rilevare delle irregolarità nella documentazione di guida presentata dalla conducente, una 30enne di nazionalità moldava, ma residente in Italia. La donna, infatti, nonostante circolasse nell'area trevigiana da tempo, non aveva mai regolarizzato la sua posizione tributaria relativa all'importazione della vettura, non assolvendo i diritti di confine.
Immediato è stato l'intervento della Guardia di Finanza di Montebelluna che, congiuntamente alla Polizia locale, ha rilevato la responsabilità in capo alla donna, ovvero l'importazione del veicolo di grossa cilindrata nell'Unione europea, senza aver versato un importo di oltre 20mila euro di diritti di confine (dazio e Iva).
​I militari delle Fiamme gialle di Finanza hanno così sottoposto l'autovettura a sequestro, trasportandolo alla Dogana di Treviso, dove sono state espletate le pratiche di convalida del sequestro amministrativo finalizzato alla confisca.
La verifica della regolarità della circolazione dei veicoli comunitari ed extra UE rimane al centro dell'attenzione della Polizia Locale di Treviso.