Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, gli accertamenti di Polizia locale e GdF nati da una sosta vietata

HA EVASO 20MILA EURO DI TASSE, SEQUESTRATA LA PORSCHE

Una 30enne moldava non ha pagato i diritti di importazione del suv


TREVISO - E' stata una banale violazione stradale relativa ad una sosta vietata all'interno del centro storico, a far scattare un controllo più approfondito nei confronti di una Porsche Cayenne, immatricolata in Moldavia. Da lì , grazie alla collaborazione tra Polizia locale di Treviso e Guardia di Finanza, tra la serata di venerdì e lunedì, sono state accertate numerose violazioni alle normative doganali sulla circolazione, riguardanti l'auto di lusso con targa extracomunitaria. L'intuito degli agenti del Nucleo operativo della Municipale ha permesso di rilevare delle irregolarità nella documentazione di guida presentata dalla conducente, una 30enne di nazionalità moldava, ma residente in Italia. La donna, infatti, nonostante circolasse nell'area trevigiana da tempo, non aveva mai regolarizzato la sua posizione tributaria relativa all'importazione della vettura, non assolvendo i diritti di confine.
Immediato è stato l'intervento della Guardia di Finanza di Montebelluna che, congiuntamente alla Polizia locale, ha rilevato la responsabilità in capo alla donna, ovvero l'importazione del veicolo di grossa cilindrata nell'Unione europea, senza aver versato un importo di oltre 20mila euro di diritti di confine (dazio e Iva).
​I militari delle Fiamme gialle di Finanza hanno così sottoposto l'autovettura a sequestro, trasportandolo alla Dogana di Treviso, dove sono state espletate le pratiche di convalida del sequestro amministrativo finalizzato alla confisca.
La verifica della regolarità della circolazione dei veicoli comunitari ed extra UE rimane al centro dell'attenzione della Polizia Locale di Treviso.