Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, gli accertamenti di Polizia locale e GdF nati da una sosta vietata

HA EVASO 20MILA EURO DI TASSE, SEQUESTRATA LA PORSCHE

Una 30enne moldava non ha pagato i diritti di importazione del suv


TREVISO - E' stata una banale violazione stradale relativa ad una sosta vietata all'interno del centro storico, a far scattare un controllo più approfondito nei confronti di una Porsche Cayenne, immatricolata in Moldavia. Da lì , grazie alla collaborazione tra Polizia locale di Treviso e Guardia di Finanza, tra la serata di venerdì e lunedì, sono state accertate numerose violazioni alle normative doganali sulla circolazione, riguardanti l'auto di lusso con targa extracomunitaria. L'intuito degli agenti del Nucleo operativo della Municipale ha permesso di rilevare delle irregolarità nella documentazione di guida presentata dalla conducente, una 30enne di nazionalità moldava, ma residente in Italia. La donna, infatti, nonostante circolasse nell'area trevigiana da tempo, non aveva mai regolarizzato la sua posizione tributaria relativa all'importazione della vettura, non assolvendo i diritti di confine.
Immediato è stato l'intervento della Guardia di Finanza di Montebelluna che, congiuntamente alla Polizia locale, ha rilevato la responsabilità in capo alla donna, ovvero l'importazione del veicolo di grossa cilindrata nell'Unione europea, senza aver versato un importo di oltre 20mila euro di diritti di confine (dazio e Iva).
​I militari delle Fiamme gialle di Finanza hanno così sottoposto l'autovettura a sequestro, trasportandolo alla Dogana di Treviso, dove sono state espletate le pratiche di convalida del sequestro amministrativo finalizzato alla confisca.
La verifica della regolarità della circolazione dei veicoli comunitari ed extra UE rimane al centro dell'attenzione della Polizia Locale di Treviso.