Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Allagamenti in tutta la Marca: a Motta sott'acqua anche l'ospedale

DODICENNE BLOCCATO IN MEZZO AL PIAVE IN PIENA

Salvato dai vigili del fuoco insieme ad un altro uomo


SERNAGLIA DELLA BATTAGLIA - Ancora gravi disagi per il maltempo abbattutosi sulla Marca dal pomeriggio di mercoledì. Due persone, rimaste bloccate in un isolotto in mezzo al Piave, a Falzè, sono state salvate dai vigili del fuoco. Si tratta di un bambino di 12 anni, di orgine bosniaca, che è stato sorpreso dall'improvviso ingrossarsi del fiume, in suo soccorso era andato un 40enne, anch'egli nativo del paese dell'ex Jugoslavia (una coincidenza: non c'è alcun rapporto di parentela tra i due). Vedendo il ragazzino in difficoltà, l'uomo non ha esistato a tuffarsi e a raggiunere a nuoto il masso dove si trovava, a quel punto, però, a sua volta non è più riuscito a riguadagnare la sponda. A portare in salvo i due malcapitati, è così intervenuto l'elicottero dei vigili del fuoco di Venezia, supportato dalle squadre a terra: un'operazione resa ancora più delicata, oltre che dal forte temporale, anche dalla presenza di cavi dell'alta tensione, difficilmente visibili proprio a causa delle condizioni meteo proibitive.
Pompieri impegnati anche per gli allagamenti in varie località della provincia: oltre un centinaio le segnalazioni giunte alla centrale operativa del 115, in particolare, da Motta di Livenza, dove la grandine ha ostruito tombini e caditoie, impedendo il normale deflusso e causando la sommersine dei locali al piano terra di svariati edifici. Allagati anche alcuni ambienti dell'ospedale. A Busco, tra Spresiano e la zona industriale di Nervesa della Battaglia, un'auto, ferma nel sottopasso che conduce allo stabilimento Fassa Bortolo, è stata completamente sommersa dall'acqua. Fortunatamente, all'interno non c'era nessuno.