Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Coin e Da Re: "Credibilità, coesione e meglio correre da soli"

"MODELLO TREVISO ANCHE NELLE ALTRE PROVINCE"

La Lega si gode il successo alle recenti comunali


TREVISO - Sette Comuni al voto nella Marca, sei sindaci leghisti riconfermati o eletti strappanto il municipio ad altre forze politiche, più Oderzo, dove la candidata del Carroccio si presenta al ballottaggio con un netto margine. La Lega Nord trae un bilancio più che positivo delle elezioni amministrative di domenica scorsa: "Un risultato non del tutto inatteso, perchè sapevamo di poter far bene - sottolinea il segretario provinciale Dimitri Coin -. Abbiamo vinto correndo con il nostro simbolo e, nell'unico comune dove non l'abbiamo fatto, a Monfumo, il sindaco Ferrari è un nostro militante". Il Trevigiano si conferma, dunque, roccaforte leghista. Tanto che Gianantonio Da Re, segretario "nathional" (cioè regionale nell'organizzazione del partito), parla di "un modello Treviso da esportare anche nelle altre province", anche in vista dei rinnovi elettorali del prossimo anno in municipi importanti come Verona, Belluno, Feltre e Conegliano.
Alcuni dei neosindaci con lo stato maggiore della Lega trevigiana
Pur dovuto alla credibilità dei candidati primi cittadini e delle loro squadre, per i vertici della Lega trevigiana, l'esito delle comunali ha anche una chiara valenza politica nei confronti dell'attuale maggioranza di governo. "La gestione federale di Salvini - chiosa Gian Paolo Gobbo - ha riportato voglia di battagliare e persone coerenti con se stesse".
Nell'immediato, intanto, anche nella Marca, il Carroccio punta agli appuntamenti con il referendum sull'autonomia del Veneto promosso dalla Regione e quello sulla riforma costituzionale del governo: un provvedimento, quest'ultimo, fortemente criticato dalla Lega, secondo cui determinerebbe un ulteriore accentramento statalista e una rischiosa deriva antidemocratica.