Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Attesi Ian Paice e Tolo Marton, Teatro degli Orrori, Bandabardò, Bluebeaters

AL VIA LA 29^ EDIZIONE DELLA FESTA D'ESTATE DI VASCON

Il programma da venerdì 17 a domenica 26


E’ sicuramente un momento storico molto importante quello che sta vivendo il Gruppo Ricreativo culturale 86 di Vascon, ad un passo dalle 30 edizioni di questo festival, ci presenta ancora una volta un programma di grande livello artistico, ricco di grandi nomi a livello nazionale e di vecchie conoscenze internazionali come il grande Ian Paice.

Sarà senz’altro una edizione fresca, spumeggiante, ricca di nuove proposte giovani, (quasi tutti i gruppi e artisti ospiti hanno il disco nuovo), dove i diversi generi musicali sapranno mescolarsi e creeranno quell’atmosfera di festa che da sempre si respira a Vascon alla Festa d'estate.

Si parte dunque venerdi 17 con l’attesissima tappa del lungo tour de Il Teatro degli Orrori che con il suo leader Pierpaolo Capovilla torna come 3 anni fa a Vascon per presentare il suo ultimissimo album uscito lo scorso inverno . Ad aprire la serata e l’intera edizione , una giovane rock band trevigiana, Zagreb.

Sabato sera piuttosto esplosivo con l’interessantissimo live dei Dubioza Kolektiv; dalla loro musica viene fuori un cocktail in perfetto equilibrio fra contemporaneità e tradizione, ironia feroce e impegno politico, condito da un’energia che fa tremare i palcoscenici dei grandi festival internazionali.
A condividere il Saturday night live sul palco di Vascon i Down to Ground, altra giovane band trevigiana, capace di spopolare in numerose radio grazie all’ultimissimo album uscito a febbraio “The World We Live In”.

Il premio dedicato al giornalista blues Lorenzo Vecchiato, giunto quest’anno alla decima edizione, viene assegnato al giovane duo emiliano "Poor Boys". Saranno proprio le loro note blues ad aprire la grande serata di domenica 19 con il curiosissimo concerto-spettacolo dedicato ai Beatles, con le migliori canzoni dei Fab Four, interpretate da quella che viene definita una delle migliori band italiane nell’interpretazione della musica del leggendario quartetto di Liverpool, i Magical Mystery Orchestra.


Come da tradizione il lunedi viene dedicato al cabaret ed anche in questa edizione la direzione artistica ha colto un duo fenomenale, reduce anche dall’ultima edizione del festival di Sanremo. Marta & Gianluca presentano
“Strapazzami di coccole” uno spettacolo imperdibile dove l’improvvisazione è un elemento fondamentale del divertimento, per il pubblico e per gli attori .

Martedi serata con due artisti giovani e talentuosi. Il primo, Danny Bronzini, chitarrista, cantante e compositore, scelto da Lorenzo Jovanotti per accompagnarlo nel tour degli stadi la scorsa estate; il secondo Jack Jaselli che presenterà sul palco della festa d’estate , “Monster Moon”, il suo ultimissimo disco uscito il 9 maggio, una svolta verso sonorità più ruvide e ritmi più incalzanti che si distaccano dai precedenti lavori per il suono ma, allo stesso tempo, proseguono nella ricerca di un respiro sempre più internazionale.

Mercoledi 22 la musica si prende una 
serata di pausa per lasciar spazio alla partita della nazionale italiana contro l’Irlanda , e verrà allestito un maxischermo sul palco.

Giovedì la musica riprende alla grande con due artisti che hanno già calcato il palco di vascon ben due volte e sempre insieme: Ian Paice e Tolo Marton. Sarà l’occasione per ascoltare brani di Tolo, comprese alcune anticipazioni del suo imminente prossimo album, ma sarà soprattutto un viaggio nel Classic Rock in una festa di grinta ed energia, con alcuni tra i più famosi successi dei Deep Purple eseguiti dal loro mitico ed unico batterista, Ian Paice. Il tutto all’insegna di quell’improvvisazione possibile solo grazie al grande affiatamento musicale che unisce questi due unici musicisti.

Venerdi 24 un altro duo, questa volta 100% trevigiano, riscalderà la serata. The Riverweed arrivano da Treviso e lungo il fiume Sile hanno incontrato il loro Mississippi. Suonano in due, spogliandosi di tutto, solo chitarra e batteria. La loro musica parte dal rock ma vuole risalire il corso del fiume, riscoprendo il delta blues delle origini, il tutto sporcato da un approccio tipicamente garage. Dopo di loro torna con grande attesa a Vascon una delle live band più vitali in Italia, il più scatenato, appassionato, roboante e colorato gruppo folk italiano in attività: La Bandabardò . I loro concerti sono feste straripanti d’affetto: il pubblico vi partecipa numerosissimo, cantando infaticabile ogni canzone, duettando continuamente con gli artisti sul palco, senza perdersi un solo verso, in uno scambio d’intesa che non smette mai di sorprendere la Banda stessa.

Sabato 25 i Bluebeaters sono pronti a riaccendere i motori e farci ballare al ritmo ska & rock steady. Prima di loro, con “Reggae Survival”, Raphael propone un progetto moderno ed attuale, ma dalle forti radici roots e dal grande respiro internazionale. Un vero e proprio melting pot culturale unito dalle potenti vibrazioni della reggae music.

C’è un filo conduttore che lega l’arte di strada alla musica, entrambe nascono dal desiderio di sperimentare e sperimentarsi, strappando un applauso allo spettatore con un gesto acrobatico, una gag comica o un accordo musicale. E la Festa d’Estate continua a sperimentarsi proponendo al suo grande pubblico un pomeriggio ed una serata forse un po’ diversi, ma legati dal denominatore comune della qualità. Domenica 26 giugno, in una piazza animata e colorata di strane costruzioni, oggetti in movimento, meccanismi sonori, macchine in gioco grazie alle installazioni di Suoni in gioco, spazio alle marionette di Sarkado, ai palloni giganti di Otto il Bassotto, alle magiche valigie di Luigi Ciotta e alle acrobazie della compagnia Intrepidos. E per concludere degnamente questa serata e l’intera Festa, ecco esibirsi sul palco i francesi Les Rois Vagabonds, con lo spettacolo “Concert Pour Deux Clowns”, una rappresentazione unica nel suo genere dove i protagonisti mescolano il canto alle acrobazie e alla danza con note poetiche ed una esuberanza contagiosa. Les Rois Vagabonds è una delle compagnie di arte di strada più importanti a livello europeo, tra i numerosi riconoscimenti vanta il prestigioso premio del pubblico 2013 al festival di Avignone ed è stata invitata eccezionalmente a Vascon per anticipare Co i Pié Descalsi che si terrà sempre a Vascon dal 15 al 19 settembre prossimi.