Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Si lavora in una situazione insostenibile, protesta per migliorare il servizio"

SCIOPERO AL CENTRO DI DISTRIBUZIONE, CORRISPONDENZA A RISCHIO A TREVISO

Lunedì giornata di mobilitazione proclamata dai sindacati


TREVISO - Recapito della corrispondenza a rischio lunedì, a Treviso, per lo sciopero degli addetti della specifica struttra di Poste Italie di via Castagnole . "La situazione delle lavoratrici e dei lavoratori che operano nel centro di recapito cittadino - scrivono i sindacati - ha superato il limite della sostenibilità. Tutti i giorni si lavora con grosse difficoltà, imputabili alla precarietà di personale applicato nelle zone di recapito, all’insufficienza e l’inidoneità dei mezzi disponibili a svolgere l’attività richiesta, all’uso sistematico della flessibilità operativa. In definitiva la posta non arriva nelle case dei cittadini trevigiani nei tempi dovuti".
A fronte di questa situazione le organizzazioni sindacali di categoria, Slc-Cgil, Uilposte e Failp Cisal di Treviso hanno aperto una vertenza nei confronti di Poste Italiane, coinvolgendo anche la dirigenza regionale. La principale richiesta è una reale copertura delle zone di recapito. "Nel tentativo continua la nota - di migliorare le condizioni di lavoro dei dipendenti e quindi la qualità del servizio offerto ai cittadini". Secondo i sindacati l'azienda non ha mai fornito risposte concrete, per questo è stata proclamata una giornata di sciopero per tutto il personale del centro di distrizione cittadino.
"La giornata di astensione dal lavoro produrrà sicuramente disagio ai cittadini - ribadiscono i sindacati -. Ma la vertenza, oltre a rivendicare un'esigenza di miglioramento delle condizioni di lavoro dei dipendenti, sosterrà un potenziamento del servizio di recapito offerto da Poste Italiane ai residenti della città".