Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La conferenza giovedì alle 18 negli spazio di Palazzo Bomben

DESCOMBES OSPITE DI FONDAZIONE BENETTON

Dal 13 al 19 giugno workshop internazionale di progettazione del Prato della Fiera


TREVISO - Giovedì 16 giugno alle ore 18 la Fondazione Benetton Studi Ricerche propone, nell’auditorium degli spazi Bomben di Treviso, una conferenza pubblica con Georges Descombes, architetto paesaggista svizzero di fama internazionale, autore di importanti lavori come il Parco di Lancy, la Voie suisse, il progetto di riqualificazione del fiume Aire a Ginevra.

"I progetti paesaggistici dovrebbero essere laboratori open-air - spiega Descombes - nei quali dobbiamo adottare il paradigma lavorare con – dove le azioni umane non interferiscono dall’esterno su un qualcosa di inerte, ma partecipano, dall’interno, ai movimenti di un soggetto vivente. E agiscono attraverso aggiustamenti e correzioni, per adattare ogni azione a una situazione in costante trasformazione. Una modalità che differisce dal seguire rigidamente un piano o un programma precostituiti. Il progetto deve quindi impegnarsi nella direzione di un dialogo con tutte le forze presenti sul territorio. Fisiche e sociali".

L’incontro è proposto in occasione del workshop internazionale di progettazione dedicato al Prato della Fiera di Treviso, che Fondazione organizza da lunedì 13 a domenica 19 giugno, e che vede Descombes nel ruolo di docente, insieme a Anna Lambertini, Università di Firenze, e a Luigi Latini, Università Iuav di Venezia (coordinatore).

Ingresso libero.
Auditorium spazi Bomben, via Cornarotta 7, Treviso.
Per informazioni: Fondazione Benetton Studi Ricerche, tel. 0422.5121, www.fbsr.it.