Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La conferenza giovedì alle 18 negli spazio di Palazzo Bomben

DESCOMBES OSPITE DI FONDAZIONE BENETTON

Dal 13 al 19 giugno workshop internazionale di progettazione del Prato della Fiera


TREVISO - Giovedì 16 giugno alle ore 18 la Fondazione Benetton Studi Ricerche propone, nell’auditorium degli spazi Bomben di Treviso, una conferenza pubblica con Georges Descombes, architetto paesaggista svizzero di fama internazionale, autore di importanti lavori come il Parco di Lancy, la Voie suisse, il progetto di riqualificazione del fiume Aire a Ginevra.

"I progetti paesaggistici dovrebbero essere laboratori open-air - spiega Descombes - nei quali dobbiamo adottare il paradigma lavorare con – dove le azioni umane non interferiscono dall’esterno su un qualcosa di inerte, ma partecipano, dall’interno, ai movimenti di un soggetto vivente. E agiscono attraverso aggiustamenti e correzioni, per adattare ogni azione a una situazione in costante trasformazione. Una modalità che differisce dal seguire rigidamente un piano o un programma precostituiti. Il progetto deve quindi impegnarsi nella direzione di un dialogo con tutte le forze presenti sul territorio. Fisiche e sociali".

L’incontro è proposto in occasione del workshop internazionale di progettazione dedicato al Prato della Fiera di Treviso, che Fondazione organizza da lunedì 13 a domenica 19 giugno, e che vede Descombes nel ruolo di docente, insieme a Anna Lambertini, Università di Firenze, e a Luigi Latini, Università Iuav di Venezia (coordinatore).

Ingresso libero.
Auditorium spazi Bomben, via Cornarotta 7, Treviso.
Per informazioni: Fondazione Benetton Studi Ricerche, tel. 0422.5121, www.fbsr.it.