Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I CC di Castelfranco hanno arrestato una banda di truffatori

GLI FANNO CREDERE DI AVER MESSO INCINTA UNA DONNA

Erano riusciti a farsi dare da un disabile 60 mila euro


TREVISO - I Carabinieri di Castelfranco dopo un anno di indagini hanno denunciato tre uomini e due donne residenti nella castellana per estorsione, truffa e circonvenzioned’incapace in concorso. I cinque avevano minacciato di riferire ad una donna, convivente della vittima, una sua falsa relazione sentimentale con una delle indagate ossessionandolo con ripetute richieste di denaro, anche per sostenere visite mediche ed esami dipendenti da una altrettanto fasulla gravidanza della donna ed un presunto aborto che avrebbe dovuto essere eseguito nel sud Italia. All'uomo,45 anni, residente della Castellana, interdetto per questioni di salute, la banda è riuscita ad estorcere oltre euro 60.000 euro.