Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I CC di Castelfranco hanno arrestato una banda di truffatori

GLI FANNO CREDERE DI AVER MESSO INCINTA UNA DONNA

Erano riusciti a farsi dare da un disabile 60 mila euro


TREVISO - I Carabinieri di Castelfranco dopo un anno di indagini hanno denunciato tre uomini e due donne residenti nella castellana per estorsione, truffa e circonvenzioned’incapace in concorso. I cinque avevano minacciato di riferire ad una donna, convivente della vittima, una sua falsa relazione sentimentale con una delle indagate ossessionandolo con ripetute richieste di denaro, anche per sostenere visite mediche ed esami dipendenti da una altrettanto fasulla gravidanza della donna ed un presunto aborto che avrebbe dovuto essere eseguito nel sud Italia. All'uomo,45 anni, residente della Castellana, interdetto per questioni di salute, la banda è riuscita ad estorcere oltre euro 60.000 euro.