Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'intervista ai direttori artistici, Riccardo Grosso e Massimo Fantinelli

16 GRUPPI IN OTTO PIAZZE DEL CENTRO: ARRIVA TREVISO BLUES

L'evento venerdì 17 e domenica 19 giugno


Venerdi 17 e domenica 19 giugno il centro di Treviso sarà invaso dalla "Musica del Diavolo": 50 musicisti e 16 concerti per una due giorni pregna di blues.

"Era da un po' di tempo che non si sentiva il padre del Jazz e del Rock'n'Roll risuonare tra le vie del centro, Treviso Blues nasce per sopperire a questa mancanza" - raccontano ai nostri microfoni Riccardo Grosso e Massimo Fantinelli, direttori artistici della manifestazione.

Una rassegna pensata su due fasce orarie (aperitivo e serale) con 8 concerti al giorno distribuiti sulle suggestive location di corte di San Parisio, Pescheria, piazza Ancillotto, piazza San Vito, piazza Francesco Crispi, viale Cadorna, vicolo Rinaldi, Quartiere Latino e piazza della Borsa.

Treviso Blues vede la partecipazione di diversi tipi di artisti: ci saranno formazioni storiche del blues made in Treviso (Stefano Zabeo, Headhunters), artisti italiani che si esibiscono più frequentemente oltre confine (la chitarrista di Udine Eliana Cargnelutti, il triestino Mike Sponza, Enrico Crivellaro da Padova, l'originale formazione trevigiana Riccardo Grosso & RGBand) e formazioni più recenti ma interessantie promettenti.

La programmazione è stata pensata per soddisfare la curiosità sia di chi si avvicina al Blues per la prima volta sia di chi segue il genere già da tempo. Tra queste 16 formazioni che parteciperanno alla rassegna ce n'è per tutti i gusti: dal duo acustico (chitarra, voce&armonica) alla band elettrica completa, passando da atmosfere più roots e minimali a contesti più energici e pulsanti.

La realizzazione di Treviso Blues è stata possibile grazie al Comune di Treviso, assessorato alle attività produttive, e alla partecipazione dei locali adiacenti alle varie location che, in caso di maltempo, ospiteranno al loro interno i concerti.

L'appuntamento è per venerdi 17 giugno dalle ore 19.00 e per domenica 19 alle ore 18.00.

Per informazioni: www.facebook.com/trevisoblues
 www.talkingtreerecords.it/trevisoblues