Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/267: OTTO AZZURRI AL BRITISH MASTERS

Il titolo, primo in carriera, va però allo svedese Kinhult


SOUTHPORT (GB) - È uno dei tornei di più lunga tradizione nel calendario, il Betfred British Masters, che si gioca sul percorso dell’Hillside Golf Club, a Southport, bella località sulla costa occidentale della Gran Bretagna. Sono ben otto i giocatori italiani in gara:...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/265: KOEPKA FA SUO IL SECONDO MAJOR DI STAGIONE

Disputato per la prima volta a maggio, il Championship regala spettacolo


FARMINGDALE (USA) - Il secondo major, il Championship, giunto alla 101ª edizione, ha luogo per la prima volta a Farmingdale, nel Long Island, stato di New York, sul difficile percorso del Bethpage Black Course (par 70), che sarà sede della Ryder Cup 2024. È la prima volta che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Scoperto dai Carabinieri, controlli anche a Riese e Vedelago

CAMPO NOMADI CON L'ELETTRICITA' ABUSIVA

Ad Altivole allacciamento al cantiere della Pedemontana


ALTIVOLE - La corrente elettrica per illuminazione, frigoriferi, condizionatori, televisori ed ogni altro apparecchio era "a scrocco": l'intero campo nomadi, infatti, era alimentato grazie ad un allacciamento abusivo alla linea elettrica del vicino cantiere della superstrada Pedemontana. A scoprirlo i Carabinieri di Castelfranco: i militari sono intervenuti con una vera e propria task force di una quarantina di uomini, tra personale del Nucleo tutela ambientale, del Nucleo tutela lavoro, oltre a tecnici comunali. Le famiglie residenti nel campo avevano creato un collegamento sotterraneo, ben nascosto in un pozzetto a due metri di profondità. Per portarlo alla luce, i Carabinieri hanno dovuto far ricorso ad una ruspa.
L'intervento ad Altivole rientra in una più ampia operazione dell'Arma condotta anche nei campi nomadi di Riese Pio X e Vedelago. Nel complesso sono state 18 le persone denunciate per furto di energia elettrica in concorso.  Due persone, un 53enne e un 30enne, invece, sono stati arrestati con l'accusa di violazioni alle prescrizioni degli arresti domiciliari. Nei guai anche alcune loro familiari: per la moglie e la figlia del primo, di 53 e 27 anni, e la compagna del secondo, anch'ella 27enne, infatti, è scatta la denuncia per ricettazione. Nel campo in cui vivono i militari hanno recuperato 54 capi d'abbigliamento risultati in vari negozi di Castelfranco (Benetton, Original Marines, Oviesse, Tezenis) e Bassano del Grappa (Sorelle Ramonda).