Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Scoperto dai Carabinieri, controlli anche a Riese e Vedelago

CAMPO NOMADI CON L'ELETTRICITA' ABUSIVA

Ad Altivole allacciamento al cantiere della Pedemontana


ALTIVOLE - La corrente elettrica per illuminazione, frigoriferi, condizionatori, televisori ed ogni altro apparecchio era "a scrocco": l'intero campo nomadi, infatti, era alimentato grazie ad un allacciamento abusivo alla linea elettrica del vicino cantiere della superstrada Pedemontana. A scoprirlo i Carabinieri di Castelfranco: i militari sono intervenuti con una vera e propria task force di una quarantina di uomini, tra personale del Nucleo tutela ambientale, del Nucleo tutela lavoro, oltre a tecnici comunali. Le famiglie residenti nel campo avevano creato un collegamento sotterraneo, ben nascosto in un pozzetto a due metri di profondità. Per portarlo alla luce, i Carabinieri hanno dovuto far ricorso ad una ruspa.
L'intervento ad Altivole rientra in una più ampia operazione dell'Arma condotta anche nei campi nomadi di Riese Pio X e Vedelago. Nel complesso sono state 18 le persone denunciate per furto di energia elettrica in concorso.  Due persone, un 53enne e un 30enne, invece, sono stati arrestati con l'accusa di violazioni alle prescrizioni degli arresti domiciliari. Nei guai anche alcune loro familiari: per la moglie e la figlia del primo, di 53 e 27 anni, e la compagna del secondo, anch'ella 27enne, infatti, è scatta la denuncia per ricettazione. Nel campo in cui vivono i militari hanno recuperato 54 capi d'abbigliamento risultati in vari negozi di Castelfranco (Benetton, Original Marines, Oviesse, Tezenis) e Bassano del Grappa (Sorelle Ramonda).