Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Scoperto dai Carabinieri, controlli anche a Riese e Vedelago

CAMPO NOMADI CON L'ELETTRICITA' ABUSIVA

Ad Altivole allacciamento al cantiere della Pedemontana


ALTIVOLE - La corrente elettrica per illuminazione, frigoriferi, condizionatori, televisori ed ogni altro apparecchio era "a scrocco": l'intero campo nomadi, infatti, era alimentato grazie ad un allacciamento abusivo alla linea elettrica del vicino cantiere della superstrada Pedemontana. A scoprirlo i Carabinieri di Castelfranco: i militari sono intervenuti con una vera e propria task force di una quarantina di uomini, tra personale del Nucleo tutela ambientale, del Nucleo tutela lavoro, oltre a tecnici comunali. Le famiglie residenti nel campo avevano creato un collegamento sotterraneo, ben nascosto in un pozzetto a due metri di profondità. Per portarlo alla luce, i Carabinieri hanno dovuto far ricorso ad una ruspa.
L'intervento ad Altivole rientra in una più ampia operazione dell'Arma condotta anche nei campi nomadi di Riese Pio X e Vedelago. Nel complesso sono state 18 le persone denunciate per furto di energia elettrica in concorso.  Due persone, un 53enne e un 30enne, invece, sono stati arrestati con l'accusa di violazioni alle prescrizioni degli arresti domiciliari. Nei guai anche alcune loro familiari: per la moglie e la figlia del primo, di 53 e 27 anni, e la compagna del secondo, anch'ella 27enne, infatti, è scatta la denuncia per ricettazione. Nel campo in cui vivono i militari hanno recuperato 54 capi d'abbigliamento risultati in vari negozi di Castelfranco (Benetton, Original Marines, Oviesse, Tezenis) e Bassano del Grappa (Sorelle Ramonda).