Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le scuse degli automobilisti: "Mi fermo solo pochi minuti"

SOSTA SULLE PISTE CICLABILI, 15 MULTE IN UNA SETTIMANA

Primo bilancio del giro di vite da parte della Polizia locale


TREVISO - Si è conclusa la prima settimana di intensificazione dei controlli della Polizia Locale nei confronti dei veicoli posteggiati sulle piste ciclabili. L'attività - voluta dal sindaco di Treviso Giovanni Manildo e pianificata dall'assessorato alla sicurezza con il comando di polizia locale - ha visto l'impiego di numerose pattuglie distribuite su tutto il territorio comunale, a tutela dei numerosissimi utenti a bordo delle biciclette, sopratutto con l'inizio della bella stagione.
Ciò nonostante è stata riscontrata ancora la pessima abitudine dei trevigiani automontati, di sostare il proprio veicolo sulle piste ciclabili, impedendone di fatto la fruizione ai ciclisti. Oltre quindici le violazioni accertate nella prima settimana del piano sperimentale di contrasto al fenomeno che durerà un mese. Alcuni dei guidatori fermati hanno ammesso che il comportamento assunto da conducenti di autovettura li avrebbe infastiditi molto in veste di ciclisti. Altri si sono scusati asserendo d'aver effettuato solo una fermata veloce dell'auto: a tal proposito, si ricorda che il Codice della Strada, a massima tutela dei ciclisti, vieta anche la sola fermata sulle piste ciclabili. Vale a dire che anche sospendere per qualche minuto la marcia a bordo della propria autovettura, comporta una violazione alle regole stradali.