Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Veneto Banca, sempre più vicina l'acquisizione di Atlante

A 24 ORE DAL TERMINE, SOTTOSCRITTO L'1% DELL'AUMENTO DI CAPITALE

Mercoledì scade l'offerta in opzione agli attuali soci


MONTEBELLUNA - Ad un giorno dalla conclusione dell'offerta in opzione ai soci, l'aumento di capitale di Veneto Banca rimane ancora al palo. Il 22 giugno, infatti, termina la proposta agli attuali azionisti, a cui si aggiungeranno due ulteriori giorni riservati ai cosiddetti investitori istituzionali: fondi e società specializzate. Finora, tuttavia, sarebbe giunte prenotazioni per sottoscrivere non più dell'uno per cento del'ammontare totale della ricapitalizzione, vale a dire circa 10 milioni di euro su un miliardo complessivo. E' quanto emerge da fonti vicine all'operazione. E poichè anche le speranze di partecipazione degli operatori istituzioni sono ridotte al minimo, visto l'esito del tutto negativo dei sondaggi già effettuati nelle precedenti settimane, gli addetti ai lavori danno ormai per scontato un massiccio intervento di Atlante. Bissando lo scenario già avvenuto per Popolare di Vicenza, il fondo salvabanche, dunque, con ogni probabilità acquisirà una quota intorno al 99% del capitale della banca, ad un prezzo di 10 centesimi per azioni, sancendo il definitivo azzeramento dei quasi 88mila vecchi azionisti.