Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: ╚ GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La storica azienda di Istrana annovera importanti commesse

GASPARINI INDUSTRIES, IL 2016 SEGNA IL RILANCIO

Fatturato e utili in crescita nella prima parte dell'anno


ISTRANA - Gasparini Industries torna a correre. L'azienda di Istrana, specializzata in macchinari per il taglio e la piegatura di lamine metalliche, dopo aver chiuso il 2015 in pareggio, con un fatturato di 4,5 milioni di euro, archivia una prima parte di 2016 positiva, oltre le aspettative, tanto che le stime di una crescita intorno al milione di euro dovranno con ogni probabilità essere riviste al rialzo. Già ad aprile era stato pressochè raggiunto il budget annuale e soprattutto si consolida un ritorno all'utile. L'impresa ha messo a segno importanti commesse. Tra le più recedneti due piegatrici per altrettanti clienti di Taiwan, una cesoia per la ArcelorMittal, colosso indo-lussemburghese dell'acciaio, un'apparecchiautra per una ditta trevigiana che produce cucine per navi.
Marchio storico della metalmeccanica trevigiana, la Gasparini aveva rischiato il fallimento, finendo in amministrazione straordinaria nel 2009. L'anno successivo era stata rilevata da una cordata di imprenditori, tra cui la famiglia Guderzo di Ponzano. Dopo alcuni anni difficili, in particolare il 2014-15 che hanno obbligato ad un nuovo riassetto e ad una riorganizzazione interna, ora l'azienda pare aver intrapreso la via del pieno rilancio. Con i nuovi ordinativi sono ripresi anche gli straordinari e le prospettive occupazionali sono confortanti: oggi l'industria occupa 44 persone, ma, se il trend sarà confermato, è in programma un incremento dell'organico del 10% in un anno, con assunzioni in produzione e negli uffici tecnici.