Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si tratta di un investimento di oltre tre milioni di euro tra depuratore e rete

NUOVO DEPURATORE E RETE FOGNARIA A FOLLINA

I lavori partiranno nel 2017 e dureranno 15 mesi.


FOLLINA - Nuova rete fognaria e nuovo depuratore a Follina. E’ stato approvato il progetto definitivo di Alto Trevigiano Servizi per la costruzione del nuovo depuratore comunale e della rete di fognatura nera che collegherà le utenze al depuratore stesso. I lavori del primo stralcio partiranno nel 2017 e avranno una durata di circa 15 mesi. La prima fase di realizzazione vedrà la costruzione di tutte le opere in cemento armato necessarie alla depurazione, come la stazione di sollevamento, le vasche dei pretrattanti, del processo biologico, del sedimentatore secondario, della disinfezione e dell’ispessitore. Tali opere permetteranno una potenzialità di depurazione pari a 5.000 abitanti ma saranno già predisposte per l’ampliamento futuro.

La parte elettromeccanica che comprende invece le attrezzature tecniche quali diffusori, pompe e altri macchinari, andrà di pari passo con la progettazione della nuova rete fognaria e nella prima fase di realizzazione garantirà la depurazione per 2.500 abitanti.
La realizzazione della fognatura nera prevende un consistente esborso economico (dovuto soprattutto alla posizione geografica prevalentemente montana dei comuni) e quindi sarà razionalizzato in due diverse trance come previsto dal Piano d’ambito degli investimenti di ATS.

“Questa nuova e importante infrastruttura per il nostro territorio – dichiara il Sindaco di Follina, Mario Collet - prenderà vita tra le frazioni La Bella e Pedeguarda, lungo la Statale Provinciale 152. La localizzazione è stata individuata, di concerto tra la nostra amministrazione e ATS, in ragione della presenza del corpo idrico recettore (adiacenza al fiume Soligo), della vicinanza alle utenze da collettare ma anche della marginalità e distanza dalle aree edificate.”
L’investimento economico è di 1.400.000€ per il depuratore di cui 400.000€ con contributo regionale e 1.800.000€ per la tratta fognaria. “Alto Trevigiano Servizi – dichiarano il Presidente Marco Fighera e l’Amministratore Delegato Christian Schiavon – come sempre sta collaborando in sinergia con tutti i comuni soci per sviluppare servizi che possano soddisfare le esigenze dei cittadini. Il progetto di Follina rientra nell’ottica di realizzare interventi di miglioramento della rete fognaria, acquedottistica ma anche dei depuratori che siano innovativi e di ultima generazione. Tutte le opere che verranno realizzate saranno finalizzate ad un totale rispetto dell’ambiente.”
Per quanto concerne la realizzazione della rete fognaria, è prevista in una prima fase la realizzazione di condotte di fognatura nera per un estensione di circa 3.200 m. nelle frazioni di La Bella in comune di Follina e Premaor in comune di Miane. Tali tratte, comprensive di predisposizioni all’utenza, permetteranno l’attivazione del nuovo depuratore.