Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fino alle 13 di domani azioni a disposizione degli istituzionali

AUMENTO VENETO BANCA, I SOCI SI FERMANO AL 2,2%

Chiusa a 22 milioni (su un miliardo) la prima fase


MONTEBELLUNA - Che dai soci fossero arrivate ben poche "prenotazioni" era ormai chiaro da giorni. Ora c'è anche l'ufficialità: l'offerta in opzione agli attuali azionisti per l'aumento di capitale di Veneto Banca si è chiusa con sottoscrizioni per un controvalore di 22.230.793,98 euro, pari a circa il 2,22% del ammontare totale a disposizione.
A renderlo noto è lo stesso istituto montebellunese, precisando che la cifra tiene conto anche delle revoche pervenute, come previsto dalla normativa, dopo la pubblicazione del supplemento al prospetto informativo del 17 giugno.
L'offerta con diritto di opzione e di prelazione ai soci aveva avuto inizio l'8 giugno ed era terminata il successivo 22 giugno. Sul piatto rimangono dunque inoptate azioni per  977.769.206,02, ovvero circa il 97,78% del controvalore totale della ricapitalizzazione. Verranno ora proposte ad investitori istituzionali, come fondi e società specializzate: questa seconda fase, il cosiddetto "Collocamento Istituzionale",  si concluderà alle 13 del 24 giugno 2016.
La banca - informa la nota - comunicherà entro il 29 giugno 2016 i risultati definitivi dell’offerta globale di sottoscrizione e il prezzo di offerta mediante diffusione di apposito comunicato.
Considerato anche lo scarsissimo interesse raccolto nei sondaggi delle scorse settimane, la quota finale, comunque, non dovrebbe discostarsi di molto dalle cifre attuali. Come già avvenuto per Popolare di Vicenza, duqnue, anche il gruppo trevigiano verrà acquisito pressoché in toto dal Fondo Atlante, che ha già ricevuto il via libera all'operazione dalla Bce. Il fondo, come stabilito nell'accordo preliminare di sub-garanzia, acquisirà le azioni al prezzo minimo: 10 centesimi. Difficilissima, a quel punto, la quotazione in Borsa, dal momento che non verrà raggiunto il 25% minimo di flottante, ritenuto indispensabile dalla Consob.
L’offerta dell'aumento di capitale è coordinata e diretta da Banca IMI S.p.A. che agisce in qualità di Global Coordinator e Joint Bookrunner; Citigroup Global Markets Limited, Credit Suisse Securities (Europe) Limited, Société Générale e UBS Limited agiscono in qualità di Co-Global Coordinator e Joint-Bookrunner, mentre Barclays Bank PLC, Commerzbank AG (London Branch), Natixis SA e UniCredit S.p.A. agiscono in qualità di Joint Bookrunner. Veneto Banca è assistita da Rothschild, in qualità di advisor finanziario dell’operazione.