Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incidente sabato notte a Jesolo per una manovra sbagliata

NEOPATENTATO DI MONTEBELLUNA FINISCE CON L'AUTO NEL SILE

Tasso di alcol a 1,05 mg: patente ritirata e denuncia penale


JESOLO - Poco dopo l’una della notte tra sabato e domenica, la Polizia locale di Jesolo è stata chiamata per rilevare un incidente stradale in via Aleardi, sponda fiume Sile. Un’auto, con tre persone a bordo, era finita in acqua per una manovra azzardata. Solo uno dei tre occupanti è rimasto leggermente ferito. Il conducente, un 20enne neopatentato di Montebelluna, sottoposto all’alcoltest ha, però, fatto registrare un tasso alcolemico pari a 1,05 mg/l. Essendo un neopatentato il suo livello di alcol nel corpo doveva essere pari allo 0. Per questo è scattato l’immediato ritiro della patente e la denuncia penale.
Le pattuglie della Municipale jesolana, nel primo weekend d'estate, sono state impegnate su diversi fronti.
L’attività degli agenti in divisa e in borghese si è concentrata, in primo luogo, verso i venditori di bibite e panini in aree non autorizzate. Due le sanzioni elevate: la prima di 5mila euro per non aver rispettato l’ordine di chiusura già intimato in un precedente controllo, la seconda di 1.032 euro per esercizio di attività in zona vietata.
Multato di 400 euro anche un minimarket di via Aquileia perché vendeva per asporto bevande alcoliche dopo la mezzanotte, in violazione al regolamento polizia urbana. Pescato, poi un altro taxista abusivo con sanzione di 600 euro, ritiro della carta di circolazione auto e sospensione patente per un periodo variabile da due a otto mesi. Si tratta di un 40enne di Spinea che chiedeva 5 euro a corsa per trasportare da una zona all’altra di Jesolo passeggeri a bordo di una Fiat Panda non intestata a lui.