Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Comune con risorse pignorate a causa di un contenzioso ultradecennale

IL CASO FARRA DI SOLIGO SULLA TIV┘ NAZIONALE AD AGOR└

La trasmissione di Rai 3 dedica uno speciale alla vicenda


FARRA DI SOLIGO - Diventa un caso nazionale, la vicenda del Comune di Farra di Soligo, i cui conti sono stati pignorati a causa di un contenzioso giudiziario ultraventennale. La questione sarà al centro della prossima puntata di Agorà, in onda mercoledì: la troupe della trasmissione di Rai 3, in questi giorni sono stati nel paese trevigiano, intervistando il sindaco Giuseppe Nardi, ma anche vari cittadini che oggi vedono bloccati i servizi. L'amministrazione municipale, infatti, pur con un bilancio in attivo, avendo le risorse congelate, è stata costretta a sospendere una serie di prestazioni erogate alla cittadinanza. La vicenda giudiziaria è dovuta all'esproprio di alcuni terreni per una lottizzazione, deciso negli anni '90 dall'amministrazione dell'epoca. Contro il provvedimento contro hanno presentato ricorso i proprietari degli appezzamenti e l'azione legale si è trascinata fino ad oggi.