Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Comune con risorse pignorate a causa di un contenzioso ultradecennale

IL CASO FARRA DI SOLIGO SULLA TIV┘ NAZIONALE AD AGOR└

La trasmissione di Rai 3 dedica uno speciale alla vicenda


FARRA DI SOLIGO - Diventa un caso nazionale, la vicenda del Comune di Farra di Soligo, i cui conti sono stati pignorati a causa di un contenzioso giudiziario ultraventennale. La questione sarà al centro della prossima puntata di Agorà, in onda mercoledì: la troupe della trasmissione di Rai 3, in questi giorni sono stati nel paese trevigiano, intervistando il sindaco Giuseppe Nardi, ma anche vari cittadini che oggi vedono bloccati i servizi. L'amministrazione municipale, infatti, pur con un bilancio in attivo, avendo le risorse congelate, è stata costretta a sospendere una serie di prestazioni erogate alla cittadinanza. La vicenda giudiziaria è dovuta all'esproprio di alcuni terreni per una lottizzazione, deciso negli anni '90 dall'amministrazione dell'epoca. Contro il provvedimento contro hanno presentato ricorso i proprietari degli appezzamenti e l'azione legale si è trascinata fino ad oggi.