Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dopo il flop dell'aumento, il 30 giugno arriva Atlante

CDA DI VENETO BANCA DIMISSIONARIO ALL'ASSEMBLEA

L'assise dei soci convocata per il prossimo 16 settembre


MONTEBELLUNA - Il consiglio di amministrazione di Veneto Banca si presenterà dimissionario alla prossima assemblea dei soci, convocata per il 16 settembre. La decisione è stata presa all'unanimità dallo stesso organismo, riunitosi questo pomeriggio, dopo la minima risposta all'aumento di capitale (sottoscritto poco più del 2,2% delle azioni) e la mancata quotazione in Borsa, con, di conseguenza, la quasi totalità dell'istituto in mano ad Atlante.  Il fondo ha confermato il proprio ingresso, con una quota intorno al 98%, dal 30 giugno.
L'assise dei soci dovrà dunque votare la nuova composizione del cda, nonchè decidere sull'azione di responsabilità nei confronti dei precedenti amministratori.
Il consiglio - informa una nota -, proprio alla luce dell'esito dell'aumento, ha anche preso atto del venire meno, a far tempo dal primo luglio, della delega alla consigliera Carlotta de Franceschi relativa al piano di ricapitalizzazione e riassetto, con particolare riferimento alla ricerca di potenziali investitori e all’interlocuzione con i consulenti finanziari. Il cda, infine, ha designato ad interim il presidente Stefano Ambrosini come componente del Comitato Remunerazioni, in sostituzione del consigliere dimissionario Aldo Locatelli.