Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/178: LIGNANO OPEN, IL 6° APPUNTAMENTO DELL'ITALIAN PRO TOUR 2017

Primo l'austriaco Markus Habeler con 200 colpi, 16 sotto Par


LIGNANO - È tornata al Golf Club Lignano questo importante appuntamento. Anticipato mercoledì 19 luglio da una speciale Pro Am, ha preso il via in grande stile sul tracciato friulano, il Lignano Open, sesto torneo dell’Italian Pro Tour 2017; fa parte del circuito di gare...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Omaggio del consiglio comunale e corona sulla tomba a Castelbrando

A CENTO ANNI DALLA MORTE, VITTORIO VENETO RICORDA IL SUO DEPUTATO- SOLDATO

Brandolino Brandolini fu l'unico parlamentare caduto


VITTORIO VENETO - Un solo parlamentare italiano morì durante la Prima Guerra Mondiale: era il deputato di Vittorio Veneto, Brandolino Brandolini d'Adda.
Nel centenario della sua scomparsa, avvenuta il 28 giugno 1916, la città di Vittorio Veneto ha voluto rendergli omaggio.
Il sindaco Roberto Tonon, l'assessore Barbara De Nardi, il presidente del Consiglio Comunale Silvano Tocchet, accompagnati dal generale Lorenzo Cadeddu, scrittore e ricercatore di storia militare, presidente del Centro Studi Storico Militari sulla Grande Guerra “Piero Pieri” di Vittorio Veneto, e da alcuni rappresentanti delle associazioni d'arma, si sono recati domenica scorsa sulla sua tomba, nella cappella di San Martino di Castelbrando a Cison, a depositare una corona di fiori.
In apertura di Consiglio comunale, ieri sera, il generale Cadeddu ne ha brevemente tracciato la figura. Nato a Cordignano nel 1878, apparteneva alla famiglia nobile dei Brandolini, figlio del senatore Annibale e fratello del deputato Girolamo. Partito come volontario autista allo scoppio della Guerra, si fece quindi trasferire in fanteria, optando successivamente per ruoli e missioni sempre più pericolose con grande coraggio, che gli valsero la medaglia d'argento al valor militare. Gravemente ferito presso il ponte Schiri, ad Arsiero nel vicentino il 26 giugno 1916, morì due giorni dopo nell'ospedale di Schio.
"A nome della città - commenta il sindaco Roberto Tonon - abbiamo voluto rendere omaggio a questa grande figura di politico, l'unico parlamentare a cadere durante la Grande Guerra che lega il suo nome a Vittorio Veneto. Simbolicamente con questo gesto abbiamo voluto ricordare tutti i caduti del conflitto, grazie al coraggio dei quali abbiamo conquistato la libertà di cui oggi godiamo".