Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il colpo italiano di mercato di TVB spiega ambizioni ed aspettative

ANDREA SACCAGGI: "NON VEDO L'ORA DI INIZIARE"

"Sono una guardia ma posso fare anche il play"


TREVISO - Presentato Andrea Saccaggi, il colpo italiano di mercato della De' Longhi. Cresciuto nella fucina del settore giovanile della Don Bosco Livorno, ha esordito in massima serie con la Pallacanestro Treviso da giovanissimo nel 2007/08. Ha successivamente militato nel Basket Livorno nella rotazione della Serie A, poi un ritorno a Treviso sempre con la Benetton Basket con qualche fugace apparizione sia in campionato che in Eurocup, e dal 2010 per quattro stagioni ha giocato nella cadetteria con la Fulgor Omegna. Dopo l’ultima stagione 2013/14 con Omegna in A2 Silver, chiusa a 8.6 punti di media, nel 2014 si trasferisce nella Fortitudo Moncada Agrigento dove arriverà (dopo aver superato nel primo turno proprio Treviso) a giocare un fantastico play off assieme alla formazione siciliana che si fermerà solo in finale con Torino: per Saccaggi 9.2 punti di media in regular season, saliti a quasi 11 nella cavalcata fino alla finale. Verrà riconfermato nel roster del 2015/16 della squadra siciliana, una stagione che l’ha consacrato con cifre da leader alla Moncada Agrigento (eliminata al secondo turno di play off da Bologna): 14.5 punti a gara in 29 minuti di utilizzo medio, 2.2 assist e 2.4 rimbalzi a gara, e percentuali di tutto rispetto con il 56% da due e il 38% da tre, uniti all’88% dalla lunetta. Ha militato in tutte le nazionali giovanili, ed ha disputato i rispettivi campionati continentali di categoria. In particolare, nel 2009 ha preso parte agli Europei Under 20 disputati a Rodi in Grecia; con la maglia della nazionale under 20 ha chiuso al quarto posto, scendendo in campo in tutti i 9 incontri disputati dalla squadra. Lui dice: "Non vedo l’ora di iniziare: la scelta di TVB è stata facile e reciproca. Ultimamente ho giocato più guardia che play, è quello il mio ruolo, mi sono specializzato nell’attaccare il canestro; però se Pillastrini me lo chiede qualche minuto da play lo so ancora reggere, con il coach ho già parlato (l’ha rivisto ieri sera alla cena del camp a Caorle ndr), l’ho avuto in nazionale under 18, è un altro dei motivi che mi hanno fatto scegliere Treviso, bell‘ambiente, competitivo, di chi vuole vincere."
-Che ambizioni ti sei posto per la prossima stagione?
"Di migliorare nella continuità. Ad Agrigento credo di aver mantenuto un rendimento alto e dato alla squadra ciò che serviva, specie nei playoff, dove serve arrivarci in forma: qui voglio confermarmi ma a livelli più alti. I miei compagni li conosco solo da avversari ma con uno come Pillastrini non ci saranno problemi."