Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/175: PARLA INGLESE L'OPEN DE FRANCE

Tommy Fleetwood vince l'evento Rolex Series di Parigi


PARIGI - È partito il giorno 29 giugno a Guyancourt, al golf National nei pressi di Parigi, il maggior incontro della stagione golfistica 2017, l’evento Rolex Series del Tour europeo “Race to Dubai”, l’HNA Open de France. È una tappa importante del circuito...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domenica alle Motte di Castelminio Lucilla Giagnoni porta la Divina Commedia

IL TEATRO DI CENTORIZZONTI SI LEGA ALL'ARCHEOLOGIA CLASSICA E INDUSTRIALE

Sabato "Charta Habitat n1" alla Cartiera Gradenigo di Vas


Dall’archeologia industriale all’archeologia classica, dal Bellunese al Trevigiano, dalla danza e la musica alla letteratura e il teatro: il programma Paesaggi di Centorizzonti 2016 – perAmore nel prossimo fine settimana, sabato 2 e domenica 3 luglio, esplorerà territori vasti, sia geograficamente che artisticamente.


SABATO 2 LUGLIO – QUERO VAS.
Sabato il progetto in rete di teatro musica danza per la valorizzazione culturale di territori, ideato dall’associazione Echidna e condiviso da 17 Comuni e dalla Regione Veneto, si fermerà a Quero – Vas, alla Cartiera di Vas o Cartiera Gradenigo, dal nome della famiglia veneziana che l’ha resa famosa, dove si inizierà con l’esplorazione di un luogo che nel tempo ha cambiato pelle, affermandosi prima – dalla metà del Seicento – come produttore di carta pregiata esportata in tutto il Mediterraneo, conoscendo in seguito un declino divenuto inesorabile a fine Novecento per poi rinascere, negli ultimi anni, come polo culturale gestito dall’Associazione La Charta. E sarà proprio La Charta, a condurre alle 17.30 la visita guidata all’affascinante struttura.

Dalla conoscenza del luogo alla scoperta di come, attraverso la contaminazione dell’arte dal vivo, esso possa rivelare nuove inaspettate potenzialità: la Cartiera alle 18.30 ospiterà “Charta Habitat n. 1”, un susseguirsi di performance, ideate per Centorizzonti, che racchiuderà diversi contributi.
A cominciare da Laura Moro e Icp Corpo Pensante che proporranno “Epi – Paneia. Accadimento scenico per corpi scartati”, una danza corale scandita da sei danzatrici, nella quale costume e il gesto sono involucri rappresentativi, che cadono rivelando l’essere e la sua diversità individuale.
Si proseguirà quindi con il Duo Dissonance, composto da Roberto Caberlotto e Gilberto Meneghin, con “Il suono della carta”, una performance inedita che svelerà un’identità diversa, inaspettata per lo strumento ad ance più noto del repertorio folclorico, la fisarmonica.
Per finire, Atelier Teatro Danza, che metterà in scena “Bosco sotterraneo” (ideazione e cura di Marianna Batelli, Alessandro Rossi e Marcello Batelli), composizioni istantanee che si snodano intorno al pubblico, in una natura silvestre evocata, un bosco straniato e immaginario, in cui i performer vivono e agiscono assieme agli spettatori, creando forme, dinamiche e relazioni. La giornata terminerà con il convivio alla rinomata Locanda Solagna, attiva a Vas da sessant’anni (prenotazione necessaria).



DOMENICA 3 LUGLIO – RESANA.
L’appuntamento di domenica 3 luglio a Resana sarà un coinvolgente tuffo nella storia del territorio: si inizierà infatti alle 17.00 con le visite audio-guidate alle Motte di Castelminio, uno degli esempi di motta castrale – il tumulo con il terrapieno e il fossato di epoca medioevale - meglio conservati in Italia. L’architetto Marco Santinon dell’Associazione Le Motte condurrà i visitatori in tre gruppi di 30 persone lungo un percorso conoscitivo della durata di circa mezz’ora (euro 2,00, prenotazione consigliata).

Alle 19.00 quindi, nella magia di questo luogo, Lucilla Giagnoni, attrice e autrice di teatro, cinema, televisione e radio, fiorentina, formatasi alla Bottega di Vittorio Gassman docente alla scuola Holden di Baricco, proporrà “Vergine Madre”, canti, commenti e racconti di un’anima in cerca di salvezza dalla Divina Commedia di Dante Alighieri, con le musiche originali di Paolo Pizzimenti.
Lo spettacolo è stato pluripremiato e trasmesso anche da Rai 2. Sei canti dell’opera somma di Dante, probabilmente i più noti, si traducono in sei tappe di un pellegrinaggio “nel mezzo del cammin di nostra vita”. E dalla lettura dei canti scaturiscono storie: il lato oscuro di Ulisse, l’aspetto meraviglioso e terribile del padre, la santità dei bambini, la lussuria di tutte le donne, la grandezza della madre in un percorso ricco, sorprendente e, soprattutto, confortante.

A conclusione si potrà partecipare alla cena di comunità al ristorante Il Poggio di Castelminio - Resana.

In caso di maltempo lo spettacolo “Vergine Madre” sarà trasferito all’Auditorium della Scuola Media, in via Vittorio Veneto 22, Resana.

Gli appuntamenti di sabato 2 e domenica 3 luglio, così come tutta la programmazione “Paesaggi” di Centorizzonti 2016 - perAmore, sono stati ideati in base alla convinzione che l’arte dal vivo possa essere elemento attivatore per la conoscenza la fruizione e la valorizzazione culturale di territori, generatore enzimatico di esperienze culturali e artistiche realizzate in coprogettazione tra enti pubblici, soggetti privati e operatori culturali professionali.

E’ possibile acquistare il biglietto per la singola giornata (intero euro 13; ridotto euro 11,00; ragazzi under 14 euro 1,00) agli sportelli del Credito Trevigiano BCC (creditotrevigiano.it); il sabato alla Fornace dell’Innovazione di Asolo, Sala Blu, dalle ore 10,30 alle 12,30; oppure sul luogo dello spettacolo a partire da un’ora prima dell’inizio.

Per informazioni e prenotazioni: Echidna 041. 412500 – 340. 9446568 | www.echidnacultura.it