Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Autorizzato l'ampliamento della superficie, premiati bio e giovani

CRESCE IL PROSECCO, ALTRI 3MILA ETTARI PER LA DOC

La produzione salirà a 600 milioni di bottiglie nel 2019


TREVISO - Cresce la superficie del Prosecco Doc. Le Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia, su richiesta del consorzio di tutela, hanno autorizzato l'ampliamento di 3mila ettari dei terreni coltivati a vitigno Glera per produrre il celeberrimo vino. L'area totale salirà così a 23.250 ettari. L'ulteriore estensione sarà suddivisa in 2.444 ettari in Veneto e 556 in Friuli. I nuovi vitigni dovranno essere impiantati entro il 31 lulgio 2017 e, grazie, a questa nuova superficie, per il 2019-2020, allorquando le viti avranno raggiunto il pieno sviluppo, la produzione si incrementerà del 20% rispetto ai volumi attuali: le bottiglie passeranno da 417 milioni previsti per la vendemmia 2016 a 504 milioni, che saliranno ad oltre 600 considerando la riserva vendemmiale. Un incremento necessario per rispondere alla domanda di mercato: secondo una serie di studi, il mercato mondiali degli spumanti crescerà del 15% in tre anni.
Dei nuovi appezzamenti autorizzati, metà verrà assegnata ad aziende che già producono prosecco, l'altra invece a chi vuole iniziare la coltivazione. Nel primo caso, le richieste verranno incrociate con la disponibilità e verrà stabilita una superficie media minima uguale per tutti, che verrà concessa ad ogni richiedente e che potrà, nel caso, aumentare in proporzione. Per le nuove aziende, invece, si procederà tramite bandi, stilando una gradatoria in base a vari parametri. Tra gli altri si è puntato soprattutto sul favorire la coltivazione biologica ed eco-sostenibili e i giovani under 40. I responsabili stimano che potranno accedere circa 600 nuove imprese.
In ogni caso, a ciascun produttore potranno andare dai 3mila metri quadri a non più di 3 ettari.