Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Preganziol, bloccato e arrestato venerdì sera dai carabinieri

PERDE ALLE SLOT MACHINE E TENTA DI RAPINARE IL BAR

Operaio brucia 2000 euro, poi minaccia il gestore


PREGANZIOL - Dopo aver passato la giornata a giocare alle slot machine in un bar e aver perso molti soldi, se l'è presa con il barista cercando di rapinarlo. Venerdì un operaio 41enne, incensurato, ha trascorso molte ore in un pubblico esercizio a giocare alle 'macchinette': intorno alle 20, resosi conto di aver perso circa 2mila euro, è andato su tutte le furie e si è rivolto al proprietario nel tentativo di recuperare il denaro, sostenendo che l'aveva imbrogliato. Il gestore ha cercato inutilmente di calmare l'operaio, ma quest'ultimo ha estratto un pistola che teneva nella cintura dei pantaloni. Dopo varie minacce, il titolare dell'esercizio ha chiamato i Carabinieri: i militari della stazione di Mogliano e del Nucleo operativo radiomobile di Treviso hanno individuato l'uomo nelle vie adiacenti, mentre cercava di dileguarsi, e l'hanno arrestato con l'accusa di tentata rapina aggravata.
La pistola con cui aveva minacciato il barista è risultata essere un'arma caricata a salve, con tre proiettili, e priva del tappo rosso, ma addosso all'uomo è stato rinvenuto dai carabinieri anche un coltello multiuso dalla lama di 7 cm. Dopo il fine settimana in stato di custodia nel suo domicilio, oggi dovrà presentarsi davanti al Gip di Treviso per l'udienza di convalida.