Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervò il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Preganziol, bloccato e arrestato venerdì sera dai carabinieri

PERDE ALLE SLOT MACHINE E TENTA DI RAPINARE IL BAR

Operaio brucia 2000 euro, poi minaccia il gestore


PREGANZIOL - Dopo aver passato la giornata a giocare alle slot machine in un bar e aver perso molti soldi, se l'è presa con il barista cercando di rapinarlo. Venerdì un operaio 41enne, incensurato, ha trascorso molte ore in un pubblico esercizio a giocare alle 'macchinette': intorno alle 20, resosi conto di aver perso circa 2mila euro, è andato su tutte le furie e si è rivolto al proprietario nel tentativo di recuperare il denaro, sostenendo che l'aveva imbrogliato. Il gestore ha cercato inutilmente di calmare l'operaio, ma quest'ultimo ha estratto un pistola che teneva nella cintura dei pantaloni. Dopo varie minacce, il titolare dell'esercizio ha chiamato i Carabinieri: i militari della stazione di Mogliano e del Nucleo operativo radiomobile di Treviso hanno individuato l'uomo nelle vie adiacenti, mentre cercava di dileguarsi, e l'hanno arrestato con l'accusa di tentata rapina aggravata.
La pistola con cui aveva minacciato il barista è risultata essere un'arma caricata a salve, con tre proiettili, e priva del tappo rosso, ma addosso all'uomo è stato rinvenuto dai carabinieri anche un coltello multiuso dalla lama di 7 cm. Dopo il fine settimana in stato di custodia nel suo domicilio, oggi dovrà presentarsi davanti al Gip di Treviso per l'udienza di convalida.