Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incidente tra Latisana e Portogruaro, autostrada chiusa per ore

INCIDENTE IN A4, MUORE EX ASSESSORE DI MANSUÈ

Fabrizio Fievoli tampona un camion, la sua auto si incendia


PORTOGRUARO - Drammatico incidente lungo l'autostrada a A4. Intorno alle 11, nel tratto tra Latisana e Portogruaro, un'auto ha tamponato un camion di una ditta romena e i due mezzi hanno poi preso fuoco. Il bilancio è di un morto e due feriti: a perdere la vita, il conducente della vettura, Fabrizio Fievoli, 45 anni, di Mansuè sposato e padre di una bambina. In gravi condizioni le altre due persone a bordo con lui. Rappresentante di commercio, Fievoli era stato assessore nel suo comune nella passata amministrazione, candidato sindaco alle scorse elezioni ed ora era consigliere comunale di opposizione nelle fila della Lega Nord. Illeso, invece, l'autista del camion, di nazionalità romena.
Secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stata proprio la Skoda del trevigiano, in fase di sorpasso, a tamponare l'autoarticolato, che trasportava materiale ferroso. Lo scontro è avvenuto non lontano dall'area di servizio di Fratta Nord, a circa due chilometri dal casello di Portogruaro in direzione Venezia. L'auto si è incastrata sotto il cassone del mezzo pesante e i due veicoli si sono poi incendiati, finendo pressoché carbonizzati. Sul posto sono intervenuti il personale di Autovie Venete, del Suem 118, della Polstrada e dei Vigili del fuoco. Questi ultimi hanno mobilitato numerose squadre dal Friuli e dal Veneto, con 5 mezzi antincendio e un elicottero. In seguito è giunto anche un mezzo speciale per la rimozione dei veicoli incastrati.
Pesanti le ripercussioni sul circolazione: si sono formate subito lunghe code. A mezzogiorno, il serpentone ha toccato i 12 chilometri.
Autovie ha istituito l’uscita obbligatoria a Latisana e ha chiuso l’entrata in direzione Venezia e il traffico deviato. Gli stessi soccorritori hanno faticato a raggiungere il luogo dell'incidente a causa della quantità di veicoli bloccati.
L'autostrada è stata riaperta solo dalle 17, ma si potrà transitare solo sulla corsia di sorpasso, finchè il manto d'asfalto, danneggiato dal calore del rogo, non sarà ripristinato.