Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/156: SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE AL DESERT CLASSIC

A Dubai grandi nomi e... neve, delude Tiger Woods


DUBAI - Dal 2 al 5 febbraio, l’evento dell’European Tour che ha visto la partecipazione di Tiger Woods, e cui prendevano parte anche gli azzurri Matteo Manassero, Renato Paratore e Nino Bertasio. All’Emirates GC di Dubai Par 72. A difendere il titolo, era l’inglese Danny...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/155: I 25 ANNI DEL CLUB "I SALICI" DI TREVISO

Tra gli eventi per l'anniversario anche una Lousiana a due


TREVISO - Domenica 29 gennaio è partita la prima delle gare di corollario, al festeggio delle nozze d’argento che il Golf Club "I Salici" di Treviso celebra quest’anno: una gara di coppia, Louisiana a due. Ho avuto l’opportunità di partecipare anch’io, ed...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/154: IL PGA TOUR INGRANA LA QUINTA

Nel torneo in California brilla anche Francesco Molinari


Dopo il brillante finale di stagione 2016 alle Hawaii, Francesco Molinari inizia il 2017 partecipando, dal 19 al 22 gennaio al Careerbuilder Challenge, con cui il PGA Tour ha portato il gioco in California allo Stadium di La Quinta, che ha ben tre percorsi: lo Stadium Course, il Nicklaus Tournament...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La macabra scoperta questa mattina alle 10

AFFIORA CADAVERE IN UN CANALE TRA PONZANO E POVEGLIANO

Forse un malore o una caduta accidentale


PONZANO VENETO - Un cadavere è stato rinvenuto questa mattina nelle acque di un canale in via Pascoletto, a Ponzano, al confine con il comune di Povegliano. Il ritrovamento verso le 10. La vittima è Stefano Silvestrini, 52 anni, residente a Volpago del Montello, ma originario di Camalò. L'uomo, disoccupato e senza fissa dimora, potrebbe aver avuto un malore o essere caduto in acqua accidentalmente. accidentalmente.  A scoprire il corpo è stato un passante che ha subito dato l'allarme: i vigili del fuoco hanno provveduto al recupero della salma, mentre i Carabinieri di Montebelluna stanno conducendo le indagini. Il 52enne è stato riconosciuto anche da figlio, giunto sul posto e che non aveva più notizie del genitore dalla sera precedente: alla vista del corpo, il giovane è stato colto da un mancamento.
Sarà l'autopsia, in programma nei prossimi giorni, a stabilire con certezza le cause del decessi. I primi riscontri, comunque, sembrerebbero escludere una morte violenta: la frattura della verterbra cervicale, alla base del cranio, rilevata sul cadavere, sarebbe compatibile con la caduta nella canaletta, profonda poco più di un metro e con il fondo ricoperto di ciottoli.