Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: ╚ GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La macabra scoperta questa mattina alle 10

AFFIORA CADAVERE IN UN CANALE TRA PONZANO E POVEGLIANO

Forse un malore o una caduta accidentale


PONZANO VENETO - Un cadavere è stato rinvenuto questa mattina nelle acque di un canale in via Pascoletto, a Ponzano, al confine con il comune di Povegliano. Il ritrovamento verso le 10. La vittima è Stefano Silvestrini, 52 anni, residente a Volpago del Montello, ma originario di Camalò. L'uomo, disoccupato e senza fissa dimora, potrebbe aver avuto un malore o essere caduto in acqua accidentalmente. accidentalmente.  A scoprire il corpo è stato un passante che ha subito dato l'allarme: i vigili del fuoco hanno provveduto al recupero della salma, mentre i Carabinieri di Montebelluna stanno conducendo le indagini. Il 52enne è stato riconosciuto anche da figlio, giunto sul posto e che non aveva più notizie del genitore dalla sera precedente: alla vista del corpo, il giovane è stato colto da un mancamento.
Sarà l'autopsia, in programma nei prossimi giorni, a stabilire con certezza le cause del decessi. I primi riscontri, comunque, sembrerebbero escludere una morte violenta: la frattura della verterbra cervicale, alla base del cranio, rilevata sul cadavere, sarebbe compatibile con la caduta nella canaletta, profonda poco più di un metro e con il fondo ricoperto di ciottoli.