Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La macabra scoperta questa mattina alle 10

AFFIORA CADAVERE IN UN CANALE TRA PONZANO E POVEGLIANO

Forse un malore o una caduta accidentale


PONZANO VENETO - Un cadavere è stato rinvenuto questa mattina nelle acque di un canale in via Pascoletto, a Ponzano, al confine con il comune di Povegliano. Il ritrovamento verso le 10. La vittima è Stefano Silvestrini, 52 anni, residente a Volpago del Montello, ma originario di Camalò. L'uomo, disoccupato e senza fissa dimora, potrebbe aver avuto un malore o essere caduto in acqua accidentalmente. accidentalmente.  A scoprire il corpo è stato un passante che ha subito dato l'allarme: i vigili del fuoco hanno provveduto al recupero della salma, mentre i Carabinieri di Montebelluna stanno conducendo le indagini. Il 52enne è stato riconosciuto anche da figlio, giunto sul posto e che non aveva più notizie del genitore dalla sera precedente: alla vista del corpo, il giovane è stato colto da un mancamento.
Sarà l'autopsia, in programma nei prossimi giorni, a stabilire con certezza le cause del decessi. I primi riscontri, comunque, sembrerebbero escludere una morte violenta: la frattura della verterbra cervicale, alla base del cranio, rilevata sul cadavere, sarebbe compatibile con la caduta nella canaletta, profonda poco più di un metro e con il fondo ricoperto di ciottoli.