Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La macabra scoperta questa mattina alle 10

AFFIORA CADAVERE IN UN CANALE TRA PONZANO E POVEGLIANO

Forse un malore o una caduta accidentale


PONZANO VENETO - Un cadavere è stato rinvenuto questa mattina nelle acque di un canale in via Pascoletto, a Ponzano, al confine con il comune di Povegliano. Il ritrovamento verso le 10. La vittima è Stefano Silvestrini, 52 anni, residente a Volpago del Montello, ma originario di Camalò. L'uomo, disoccupato e senza fissa dimora, potrebbe aver avuto un malore o essere caduto in acqua accidentalmente. accidentalmente.  A scoprire il corpo è stato un passante che ha subito dato l'allarme: i vigili del fuoco hanno provveduto al recupero della salma, mentre i Carabinieri di Montebelluna stanno conducendo le indagini. Il 52enne è stato riconosciuto anche da figlio, giunto sul posto e che non aveva più notizie del genitore dalla sera precedente: alla vista del corpo, il giovane è stato colto da un mancamento.
Sarà l'autopsia, in programma nei prossimi giorni, a stabilire con certezza le cause del decessi. I primi riscontri, comunque, sembrerebbero escludere una morte violenta: la frattura della verterbra cervicale, alla base del cranio, rilevata sul cadavere, sarebbe compatibile con la caduta nella canaletta, profonda poco più di un metro e con il fondo ricoperto di ciottoli.