Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vigili del fuoco spengono le fiamme con speciali schiume

INCENDIO DEVASTA FABBRICA DI POLISTOROLO A MEDUNA

Un vasto rogo è scoppiato nella notte alla Politop


MEDUNA DI LIVENZA - Un incendio di vaste proporzioni ha devastato nella notte tra domenica e lunedì la Politop, azienda di Meduna di Livenza, specializzata nella lavorazione di polistirolo. Proprio l'alta infiammabilità del materiale ha favorito il rapido propagarsi delle fiamme, innescate per cause ancora da chiarire. In breve, il rogo ha avvolto l'intera struttura di via Dante Alighieri. I vigili del fuoco, intervenuti tempestivamente sul posto con sette squadre da Treviso più alcuni colleghi da Pordenone, con una ventina di uomini, sono riusciti ad isolare l'incendio, evitando che intaccasse anche gli edifici vicini. Grazie all'utilizzo di particolari schiume, i pompieri hanno spento le fiamme, lavorando fino alla successiva mattinata per disfere i cumuli di macerie, eliminando eventuali focolai, e per mettere in sicurezza lo stabilimento.