Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dopo lo stop, il sindaco Giuseppe Nardi: "Si riparte!"

FARRA DI SOLIGO, SBLOCCATO IL PIGNORAMENTO

Il giudice accoglie il controricorso del Comune


FARRA DI SOLIGO - "Farra riparte". Ad annunciarlo è stato il sindaco Giuseppe Nardi: il giudice del Tribunale di Treviso ha accolto il ricorso presentato dall'amministrazione municipale ed ha sbloccato il conto corrente del Comune. L'ente aveva subito un pignoramento da 3,8 milioni di euro, che di fatto aveva bloccato ogni capacità: l'amministrazione aveva così dovuto sospendere molti servizi non essenziali, non avendo più copertura finanziaria, ma il timore era soprattutto per i mesi prossimi. Il provvedimento risale ad una vicenda di metà anni '90 del secolo scorso: i proprietari dei terreni, dove è stata realizzata una lottizzazione, avevano intentato una causa ritenendo non adeguati gli indennnizzi ricevuti per l'esproprio.