Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/183: IL TROFEO ROLEX SEGNA L'ORA DI PEDRO ORIOL

Lo spagnolo si aggiudica il primo titolo, secondo l'azzurro Gagli


GINEVRA - Tappa appetitosa del Challenge Tour, il Trofeo Rolex, si gioca dal 23 al 26 agosto al Golf Club di Ginevra, a Cologny, in Svizzera. Nasce nel 1921 il Golf Ginevra, con l’appoggio dei funzionari della Società delle Nazioni; ha un debutto modesto, un percorso situato su...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dopo lo stop, il sindaco Giuseppe Nardi: "Si riparte!"

FARRA DI SOLIGO, SBLOCCATO IL PIGNORAMENTO

Il giudice accoglie il controricorso del Comune


FARRA DI SOLIGO - "Farra riparte". Ad annunciarlo è stato il sindaco Giuseppe Nardi: il giudice del Tribunale di Treviso ha accolto il ricorso presentato dall'amministrazione municipale ed ha sbloccato il conto corrente del Comune. L'ente aveva subito un pignoramento da 3,8 milioni di euro, che di fatto aveva bloccato ogni capacità: l'amministrazione aveva così dovuto sospendere molti servizi non essenziali, non avendo più copertura finanziaria, ma il timore era soprattutto per i mesi prossimi. Il provvedimento risale ad una vicenda di metà anni '90 del secolo scorso: i proprietari dei terreni, dove è stata realizzata una lottizzazione, avevano intentato una causa ritenendo non adeguati gli indennnizzi ricevuti per l'esproprio.