Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: ╚ GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Entrate nel fiume a Pederobba, non riuscivano a tornare a riva

MAMMA E FIGLIA RISCHIANO DI ESSERE TRASCINATE VIA DALLA CORRENTE DEL PIAVE

Donna di 46 anni e bimba di 11 salvate da bagnanti e soccorsi


PEDEROBBA - Entrate nel Piave nei pressi del Cementificio Rossi, a Pederobba, stavano per essere trascinate via dalla corrente. Se la sono vista brutta, giovedì pomeriggio madre e figlia di 46 e 11 anni, residenti nel confinante comune di Quero Vas. Le due donne stavano passando una giornata su una spiaggetta lungo il fiume, scendendo in una spiaggetta. Nel pomeriggio, per rinfrescarsi, avevano deciso di mettere i piedi a mollo. Poco dopo le 17, però, forse per l'apertura di una chiusa a monte, il livello dell'acqua si è alzato e l'intensità è aumentata. Le due bagnanti, a quel punto, con la corrente ormai oltre il ginocchio, non riuscivano più a tornare a riva e rischiavano, anzi, di finire travolte dall'ondata. Per loro fortuna, altre persone presenti in quel luogo hanno visto le loro difficoltà ed hanno lanciato l'allarme. Un uomo di Lentiai è a sua volta entrato in acqua e i Carabinieri di Pederobba, giunti rapidamente sul posto, grazie ad una corda, sono riusciti a raggiungere mamma e ragazzina e a portarle al sicuro. Nel frattempo sono arrivati anche i vigili del fuoco e gli operatori sanitari del Suem 118: una visita ha escluso conseguenze per le due bagnanti, oltre ad un bello spavento. Le due, asciugate e tranquillizzate, hanno così potuto tornare a casa.