Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Successo per la manifestazione curata dall'Ana di Valdobbiadene

A PIANEZZE, LA SOLIDARIETA' DI 800 ALPINI DONATORI

Il raduno ha dato avvio al programma verso l'Adunata 2017


VALDOBBIADENE - Quasi 800 persone si sono ritrovate a Pianezze per il Raduno Alpini - Donatori di sangue. La manifestazione ha segnato l'avvio di "Aspettando l'Adunata del Piave", calendario di iniziative, mostre, commemorazioni, che accompagnerà fino alla 90esima Adunata nazionale delle penne nere, in programma dal 12 al 14 maggio dell'anno prossimo nella Marca.
Da sempre, numerosi sono gli alpini impegnati anche nella donazione di sangue. Una comunanza di valori, a partire dall'aiuto gratuito a chi soffre, sottolineata anche dal presidente nazionale dell'Ana, Sebastiano Favero, nel suo intervento durante il raduno nella località sopra Valdobbiadene. Non stupisce, dunque, l'ampia partecipazione: veci e bocia, avisini, ma anche molti familiari e cittadini comuni, hanno preso parte o assistito alla sfilata, dal piazzale al Tempio del donatore. Presenti i labari delle quattro sezioni Ana trevigiane: Treviso, Conegliano, Vittorio Veneto e Valdobbiadene (che organizzano congiuntamente l'adunata), ma anche quelli delle "consorelle" di Belluno, Feltre e Cadore, i gagliardetti di almeno 70 gruppi, i vessilli di Avis, Aido ed altre associazioni. 
"Il cammino verso l'Adunata è iniziato con il piede giusto", ha sottolineato il presidente degli alpini di Valdobbiadene, Valentino Baron. Dopo l'alzabandiera, i discorsi di rito e la santa messa al campo, per tutti anche un immanc momento conviviale in allegria. Ma la giornata è stata anche l'occasione per ricordare la Grande guerra, anche grazie ad una piccola esposizione allestita allo scopo, nella struttura adiacente il Tempio. La frazione di Pianezze, infatti, occupata dagli Austroungarici, fu trasformata in postazione fortificata dalla quale le artiglierie bersagliavano le truppe italiane attestate sul Montello e sul monte Tomba. Per consapevole scelta ispirata ai valori di solidarietà e di cristiana fratellanza, nell’ampio piazzale sterrato dove tanti giovani di nazionalità diverse persero la vita, vennero poste le fondamenta del Tempio del Donatore, utilizzando il legno e le pietre del fiume Piave. Autori gli architetti trevigiani Livia Mussini e Giuseppe Davanzo, che posero la prima pietra nel 1962. 

Galleria fotograficaGalleria fotografica