Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Entro dicembre pronti 22 nuovi alloggi ristrutturati

CASE POPOLARI, 65% DI DOMANDE DA ITALIANI

Pubblicata la graduatoria per Treviso: 590 richiedenti


TREVISO - Pubblicata la graduatoria degli alloggi di edilizia residenziale pubblica del Comune di Treviso. I partecipanti sono stati 590, 29 gli esclusi perché mancanti dei requisiti necessari. Ma a colpire, rispetto a quanto accadeva negli anni scorsi, è la percentuale degli italiani che hanno presentato domanda per ottenere un’abitazione. Il 65 per cento delle richieste proviene, infatti, da cittadini italiani in forte disagio economico e sociale. Tra di loro c’è anche chi attualmente risulta essere seguito e sostenuto dai servizi sociali e risiede in un alloggio temporaneo, che ora, per effetto della graduatoria, potrà stabilizzarsi.
Tra le prime posizioni cittadini che vivono con un reddito inferiore alla soglia minima garantita, vale a dire inferiore a sei mila euro all’anno, genitori con figli a carico, madri soprattutto e, come previsto dal bando, i lavoratori con il radicamento contributivo più ampio.
"Intervenire a favore del sociale significa contribuire concretamente ad aiutare i nostri cittadini. La percentuale delle richieste parla chiaro. Per questo, come richiesto dal sindaco, abbiamo assicurato la piena copertura delle spese per il sociale e anzi, siamo riusciti anche ad aumentare i contributi a favore del minimo vitale - dichiara l’assessore alla Coesione sociale del Comune, Roberto Grigoletto - Non è un caso che su un totale di un milione e 400mila euro della variazione di bilancio approvata dalla giunta e che dovrà essere votata nel prossimo consiglio comunale, circa la metà, 600mila euro verrà destinata alle fasce più deboli". Il "ritocco" al bilancio, spiegano da Ca' Sugana, permetterà di utilizzare 90mila euro in più per il minimo vitale. Inoltre, per dicembre saranno disponibili altri 22 alloggi, ristrutturati grazie ad un investimento complessivo di circa mezzo milione di euro.