Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lunedì ad H-Farm la decima edizione del concorso

STALLE COMPUTERIZZATE E DRONI AL POSTO DELLA VANGA: ECCO I CONTADINI 2.0

Oscar green premia la giovane agricoltura innovativa


RONCADE - Hanno stalle computerizzate, il robot per mungere, pilotano droni, seminano col gps con la stessa disinvoltura con cui impugnano una zappa: è la nuova generazione di imprenditori agricoli di Coldiretti pronti a coltivare il futuro.
Uno spaccato di questa intraprendente realtà sarà presentato lunedì 25 luglio ad H-Farm, a Ca' Tron di Roncade. La "fattoria" dell’innovazione, infatti, ospiterà la decima edizione del concorso "Oscar Green", a cui hanno aderito ben 74 giovani veneti, con il loro progetto imprenditoriale e di vita: 7 da Belluno, 10 da Padova, 5 da Rovigo, 16 da Treviso, 4 da Venezia, 8 da Verona e 21 da Vicenza. Cinque di loro – in base alla categoria di appartenenza - andranno alle finali nazionali. Si sfideranno nelle categorie: Campagna Amica, Fare Rete, Impresa 2.Terra, We Green, Paese Amico.
Le realtà trevigiane in finale sono: società agricola Alpina di Asolo, Apicoltura Il Cotogno di Codognè, Azienda Soira Bazzo di Conegliano, Az. Agric. Vitovitiec di Fregona, Az. Agricola L’orto dell’Angelo di Gaiarine, Il frutteto di Godega Sant’Urbano, Vaka mora di Istrana, Viticola Amadio di Monfumo, Az. Agr. Simioni Diego, Az. Agric. Pieron e Az. Agr. Ghisolana di Montebelluna, Az. Agr. Smartbugs e Il Bambuseto di Villorba, Az. Agr. Riva Fabrizio di Vittorio Veneto, Az. Agr. Zolla 14 e Az. Agr. Rinocciola di Treviso.
L’appuntamento sarà aperto dai salutati di Giuseppe Pan, assessore regionale all’Agricoltura, mentre l’introduzione ai lavori è affidata ad Alex Vantini, delegato regionale di Giovani Impresa. Interverranno, poi, Martino Cerantola e Pietro Piccioni rispettivamente presidente e direttore di Coldiretti Veneto, e , inoltre, Riccardo Donadon con Cristina Mollis cofondatore e direttore di H-Farm Industry. Le conclusioni spetteranno a Maria Letizia Gardoni, delegata nazionale degli under 30 di Coldiretti.