Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/166: I GIORNALISTI GOLFISTI SI SFIDANO IN EMILIA

Il Challenge Aigg fa tappa al club Le Fonti e Bologna


BOLOGNA - Siamo in Emilia, per la terza e quarta tappa del Challenge Aigg Diavolina, e la prima giornata è al Club “Le Fonti”. Ci affacciamo ai piedi dell’appennino tosco emiliano in comune di Castel San Pietro Terme, appena un po’ a est di Bologna sulla storica Via...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA È IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'inaugurazione mercoledì 20 luglio I familiari non devono scontare la condanna

NUOVI GIOCHI E ARREDI PER I FIGLI DEI DETENUTI A SANTA BONA

Soroptimist di Treviso ha allestito l'area verde in cui i ristretti incontrano i figli


TREVISO - Nuovi giochi e nuovi arredi nell’area verde in cui i detenuti incontrano i figli e le famiglie. Questo quanto fatto nel progetto"I luoghi dell'infanzia e dell'adolescenza" realizzato a favore della Casa circondariale di Santa Bona, Treviso, dal Soroptimist International Club di Treviso, rappresentanza cittadina dell’organizzazione internazionale femminile impegnata attraverso progetti di servizio nella promozione dei diritti umani e delle pari opportunità per il miglioramento della condizione della donna.

L’associazione ha quindi allestito con scivoli e altalene lo spazio esterno della Casa Circondariale, destinato all’incontro dei detenuti con mogli e figli proprio per rendere più accogliente e gradevole l’area verde esistente, proponendo ai bambini un contesto più familiare e divertente e favorendo lo svago dei detenuti con i familiari e i loro figli.
L’inaugurazione è avvenuta mercoledì 20 luglio: “I familiari non devono scontare a loro volta la condanna, dobbiamo favorire l’incontro e tutelare compagne e bambini”, ha sottolineato la presidente Stefania Barbieri.

A disposizione dei circa 40 bambini che si recano a trovare i padri (una ventina su una popolazione carceraria di 190 persone) nella struttura di Santa Bona ora vi sono un’altalena, un canestro, una struttura modulare composta da vagoni colorati e un gazebo, oltre a palle e palloni.

Un impegno, quello del club trevigiano, che rientra in una cornice più ampia: “Tutti i club d’Italia – ha Cristina Greggio, presidente nazionale Comitato Consulte e Pari Opportunità Soroptimist d’Italia e socia del Club di Treviso – stanno lavorando sulla tematica del carcere, che è parte integrante della comunità. Abbiamo compiuto un percorso di approfondimento al nostro interno e ci siamo date questa priorità: soffermarci sui bimbi che hanno il papà detenuto. E’ importante che bambine e bambini incontrino il padre in un luogo accogliente, perché il contesto può fare la differenza”.

Nell’area esterna – ha dichiarato il direttore della Casa circondariale Francesco Massimo – erano presenti giochi ormai vecchi e rovinati, grazie al Soroptimist per questa iniziativa perché oggi che le risorse scarseggiano il loro aiuto ha ancora più valore. E ringrazio anche il personale e i detenuti,perché è grazie anche alla maggior parte di loro, che ha dimostrato maturità e collaborazione, che è stata possibile l’apertura a progetti migliorativi come questo”.