Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Trovati anche una zona essicatoio, semi e bilancini di precisione

PIANTAGIONE DI CANNABIS IN GIARDINO, ARRESTATO 39ENNE DELLA CASTELLANA

Grazie all'elicottero i Carabinieri scoprono 17 piante nel cortile


CASTELFRANCO - Aveva creato nel giardino di casa una piantagione di marijuana. L'hanno scoperto i Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Castelfranco, grazie anche al supporto dell'elicottero dell'Arma di Treviso. Un 39enne, residente nella Castellana, nel suo cortile coltivava 17 piante di cannabis, in piena vegetazione. Durante la perquisizione, i militari hanno trovato anche altri 190 grammi di marijuana messi ad essiccare e numerosi semi, oltre a tutto l'armamentario per la coltivazione, la lavorazione e il confezionamento dello stupefacente: tre bilancini di precsione, una zona con lampade a gas adibita ad essicatoio ed altro mateariale. Il 39enne è stato denunciato e si trova attualmente agli arresti domiciliari, a disposizione del giudice.