Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La struttura a rischio con la trasformazione dell'ente e il taglio ai bilanci

L'ASILO NIDO IN PROVINCIA CONTINUERĄ A FUNZIONARE

Trovato un accordo di massima per la prosecuzione del servizio


TREVISO - Nido provinciale, è stato trovato un accordo di massima per la prosecuzione del servizio, dopo che il bando di affidamento non aveva dato buon esito. La bozza dell'accordo, condivisa da tutte le parti in causa, è frutto di diversi confronti. Alla fine è stata raggiunta una soluzione comune per risolvere la questione dell'asilo nido della Provincia di Treviso. Nei prossimi giorni dunque, la proposta sarà formalizzata.
In sintesi, i punti dell'accordo sono questi: proroga del servizio da parte dell'attuale ditta affidataria sino al 31 dicembre 2016; disponibilità da parte dei genitori a sostenere un aumento (5-7%) della retta attuale; disponibilità da parte della Provincia a sostenere le spese necessarie per il periodo di transizione; avvio di un percorso di partenariato che in questi mesi, coinvolgendo genitori, associazioni del territorio e azienda porti alla definizione della nuova gestione del nido.
"Purtroppo lo ripeteremo sempre: i tagli del Governo impediscono alla Provincia di svolgere le funzioni e i servizi che ha sempre messo a disposizione dei cittadini – spiega Leonardo Muraro, presidente della Provincia di Treviso –. Quella del nido era una situazione difficile, che per fortuna si è risolta grazie alla grande disponibilità di tutte le parti in causa, genitori, azienda e Provincia. Mi auguro che prima o poi a Roma qualcuno capisca che non si può continuare a svuotare di fondi e competenze un ente di coordinamento, lasciando cittadini e famiglie a piedi".