Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/163: IL CHALLENGE AIGG DIAVOLINA 2017 PRENDE IL VIA DAL MARCO SIMONE

L'ospitalitÓ di Laura Biagiotti e della figlia Lavinia per l'esordio del circuito dei giornalisti golfisti


ROMA - Come ogni anno, ha tappe importanti il challenge AIGG Diavolina. Questa laziale ne è il debutto, nella consueta due giorni romana, sicuramente considerevole. Oggi siamo al “Marco Simone” a Roma, proseguirà domani al “Terre dei Consoli” nel viterbese, per successivamente far tappa al “Bologna” e a “Le Fonti” in Emilia Romagna, a “Punta Ala” e “Terme di Saturnia” in Toscana, a “Cà della Nave” e “Montecchia” in Veneto, al “Colline del Gavi” e “Villa Carolina” in Piemonte, e a “Bergamo” e “Villa d’Este” in Lombardia. Oltre a questo giro d’Italia, c’è l’Alpen Cup in tre tappe nei GC di Asiago,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La struttura a rischio con la trasformazione dell'ente e il taglio ai bilanci

L'ASILO NIDO IN PROVINCIA CONTINUER└ A FUNZIONARE

Trovato un accordo di massima per la prosecuzione del servizio


TREVISO - Nido provinciale, è stato trovato un accordo di massima per la prosecuzione del servizio, dopo che il bando di affidamento non aveva dato buon esito. La bozza dell'accordo, condivisa da tutte le parti in causa, è frutto di diversi confronti. Alla fine è stata raggiunta una soluzione comune per risolvere la questione dell'asilo nido della Provincia di Treviso. Nei prossimi giorni dunque, la proposta sarà formalizzata.
In sintesi, i punti dell'accordo sono questi: proroga del servizio da parte dell'attuale ditta affidataria sino al 31 dicembre 2016; disponibilità da parte dei genitori a sostenere un aumento (5-7%) della retta attuale; disponibilità da parte della Provincia a sostenere le spese necessarie per il periodo di transizione; avvio di un percorso di partenariato che in questi mesi, coinvolgendo genitori, associazioni del territorio e azienda porti alla definizione della nuova gestione del nido.
"Purtroppo lo ripeteremo sempre: i tagli del Governo impediscono alla Provincia di svolgere le funzioni e i servizi che ha sempre messo a disposizione dei cittadini – spiega Leonardo Muraro, presidente della Provincia di Treviso –. Quella del nido era una situazione difficile, che per fortuna si è risolta grazie alla grande disponibilità di tutte le parti in causa, genitori, azienda e Provincia. Mi auguro che prima o poi a Roma qualcuno capisca che non si può continuare a svuotare di fondi e competenze un ente di coordinamento, lasciando cittadini e famiglie a piedi".