Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/166: I GIORNALISTI GOLFISTI SI SFIDANO IN EMILIA

Il Challenge Aigg fa tappa al club Le Fonti e Bologna


BOLOGNA - Siamo in Emilia, per la terza e quarta tappa del Challenge Aigg Diavolina, e la prima giornata è al Club “Le Fonti”. Ci affacciamo ai piedi dell’appennino tosco emiliano in comune di Castel San Pietro Terme, appena un po’ a est di Bologna sulla storica Via...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, progetto di recupero guidato dalla Rete degli studenti

LAVORI CONCLUSI, BINARIO 1 ╚ PRONTO IN PARTENZA

L'ex sede Actt sotto il cavalcavia diventerÓ polo di aggregazione


TREVISO - Sono terminati ilavori sotto il cavalcavia della stazione ferroviaria, nell'ex sede Actt, abbandonata da oltre dieci anni. A gestire ora questo restaurato e riqualificato spazio cittadino la Rete degli Studenti Medi di Treviso con Unione degli Universitari, Anpi, Libera, Cittadinanza Attiva, Auser e Spi Cgil, con il progetto Binario 1.
I locali, di proprietà del Comune di Treviso sono stati affidati alla cordata dopo un bando pubblico che prevedeva la ristrutturazione degli spazi, ma soprattutto un progetto chiaro di riuso. Di qui l'idea di Binario1: "uno spazio della cittadinanza per la cittadinanza stessa, gestito da giovani e rivolto a soddisfarne i bisogni dei trevigiani".
Dopo l’assegnazione della struttura, le associazioni coinvolte si sono trovate il 25 Aprile 2015 a Binario 1, data simbolica e ricca di significato, in cui per la prima volta lo spazio è stato aperto alla cittadinanza. Da allora piazzale Duca d'Aosta ha ospitato un vero e attivissimo cantiere che darà alla luce un nuovo polo aggregativo per i giovani e per le associazioni.
Ora, in attesa dell’inaugurazione ufficiale il prossimo 14 settembre, i promotori daranno conto del lavoro fin qui svolto.