Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il prefetto chiede un minuto di silenzio per le vittime del terrorismo

VOLANO I TOCCHI, 78 NEO DOTTORI DI CA' FOSCARI

Al teatro Del Monaco la cerimonia delle lauree degli studenti


TREVISO - Appuntamento estivo al Teatro Comunale Mario Del Monaco oggi, venerdì 22 luglio 2016, con il Giorno della laurea per i dottori dell’Università di Ca’ Foscari Venezia del Campus di Treviso.
Nel corso della cerimonia sono stati consegnati i diplomi di laurea triennale (Commercio Estero e Mediazione linguistica e culturale, Statistica e informatica per la gestione delle imprese) a 78 dottori dell’ateneo.
La cerimonia è stata aperta dal Rettore Michele Bugliesi con i saluti dell’assessore Luciano Franchin del Comune di Treviso, Gianfranco Gagliardi per Fondazione Cassamarca, e Giancarlo Corò, Direttore della Scuola in Economia, Lingue e Imprenditorialità per gli Scambi Internazionali.
Il Rettore Michele Bugliesi: «Questo è un giorno di festa, celebriamo il traguardo dei nostri studenti. Concludete oggi un passaggio importante della vostra formazione. Vi auguro il migliore percorso possibile per il futuro. L’università deve continuare a dare il proprio contributo alla crescita culturale e sociale. Noi mettiamo il nostro impegno quotidiano in tutto questo. Ci rincuora vedere crescere le nuove generazioni che saranno la classe dirigente del domani. Ca' Foscari in tutto questo sta crescendo, e cresce l'interesse del mondo nei nostri confronti. Investiamo molto nell'innovazione dei processi formativi ed è importante per rispondere alle richieste del contesto. Stiamo investendo in internazionalizzazione qui a Treviso: la laurea in commercio estero offre stage all'estero. Stiamo investendo molto anche sui programmi Erasmus e sulla ricerca, sul talento. Crediamo nelle attività di Ca' Foscari a Treviso, crediamo nella presenza in questa città. Abbiamo intenzione di partecipare attivamente a questo processo. Confidiamo che questo progetto possa trovare una risposta. Nel prossimo anno continueremo a svolgere le nostre attività nella sede attuale di Treviso e questo è il nostro auspicio».
Il prefetto di Treviso, Laura LegaOspite della cerimonia il Prefetto della città di Treviso Laura Lega che ha chiesto un minuto di silenzio per le vittime del terrorismo e ha poi tenuto un discorso sul tema "Coesione, inclusione sociale e sicurezza: le sfide del futuro".
Dal palco l’intervento del miglior studente della sessione, Lucrezia Semenzato: «Studiare al Campus di Treviso ha facilitato, date le sue dimensioni ridotte, l’instaurazione di rapporti di amicizia tra noi compagni di corso e ci ha dato la possibilità di avere un confronto più diretto con i nostri docenti. A mio parere, il punto di forza maggiore di questo corso di laurea è la possibilità di svolgere lo stage curricolare all’estero. Trovo sia fondamentale, durante il proprio percorso di studi, affiancare la teoria che si studia nel corso degli anni ad un’esperienza in cui si mette in pratica ciò che si è imparato. Fare questo all’estero, lontano dalle proprie sicurezze è ancora più istruttivo".

Luciano Franchin, assessore alla Cultura del Comune di Treviso