Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/153: IL WINTER 4 PALLE A CA' DELLA NAVE

Nuova tappa del circuito griffato Cristianevents


CA' DELLA NAVE - Rinviata per maltempo la Louisiana a due del giorno 15, che sarà riprogrammata per il 5 di febbraio, domenica 22 è partita finalmente a Cà della Nave la lunga teoria dei “Cristianevents”, con la gara a coppie “4 palle”. Il regolamento...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Delle aziende trevigiane si è interessata anche la Rai del Veneto

AD ODERZO L'INNOVAZIONE APPLICATA AI LIEVITI NATURALI

Pololab e Bioenologia hanno investito 17 milioni di euro


ODERZO - La Rai a Oderzo. Una troupe della testata giornalistica regionale del Veneto ha realizzato un servizio all’interno degli stabilimenti delle aziende Pololab e Bioenologia 2.0, ambedue fondate e gestite da Maurizio Polo e Chiara Beraldo. Motivi d’interesse per la televisione di Stato: la tecnologia e l’innovazione impiegate soprattutto nella produzione di lieviti per vino e birra. Lieviti naturali. I Polo hanno investito in piena crisi economica ben 15 milioni di euro, cui ne sono stati aggiunti recentemente altri 2 per un nuovo stabilimento.