Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Clamoroso risvolto giudiziario per il presidente del Calcio Treviso

A NARDIN 1 ANNO E 8 MESI PER FALSE FATTURAZIONI

"Mi sono stufato del Comune, con la Triestina si va a Jesolo"


TREVISO - Tiziano Nardin, numero uno dell’ACD Treviso, è stato condannato dal Tribunale trevigiano ad un anno e otto mesi, dopo essere stato coinvolto in una vicenda di false fatturazioni risalente al 2010. Sentenza passata in giudicato il 5 febbraio 2016 e notificata solo da qualche giorno. Inoltre Nardin per un anno non potrà avere rapporti ufficiali con la cosa pubblica. La notizia rischia di far saltare in aria i progetti e gli investimenti sul Tenni  che lo stesso imprenditore di Silea aveva resi noti nelle settimane passate. Dice Nardin: "Semplice fatturazione anomala, può capitare: fu quando installavamo impianti fotovoltaici per la Secur Control, anche 200 al mese. Io non ho problemi e giro a testa alta, la verità è che qualcuno ci vuol male, non gradisce il grande lavoro che stiamo facendo per il Treviso e cerca scheletri nell‘armadio. Il discorso del Tenni sta iniziando a stufarmi: lì c’è da mettere a posto tante cose, il campo, i riflettori, al punto che penso di giocare sabato con la Triestina a Jesolo, ho già l‘ok del comune. Non intendo regalare soldi a nessuno: senza il Tenni non posso iniziare la campagna abbonamenti, la squadra non può allenarsi, non posso fare nulla. Lunedì io e Fadalti andremo a parlare in comune, vedremo se si potrà trovare un accordo."