Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Dal 27 al 30 luglio FILI alla filanda Romanin-Jacur di Salzano

LA FILANDA APRE IN DANZA, ASPETTANDO MONI OVADIA

Sabato incontro con Philippe Daverio, al centro il sito storico


Si torna a tessere cultura alla Filanda Romanin-Jacur di Salzano, con la 14^ edizione di F.I.L.I. (Filanda Idee Lavoro Identità), rassegna di teatro e arti performative che dal 2003 indaga i molti genius locii del sito storico, nella sua speciale articolazione tra villa veneta e opificio e nel suo essere simbolo e testimonianza di passaggi epocali, dalla ruralità fine ottocento alla industrializzazione novecentesca.

Questa edizione, dall'emblematico titolo “Del Luogo”, si avvia mercoledì 27 luglio ore 21.15 con la presentazione al pubblico del progetto performativo di Art(h)emigra Satellite diretto dalla coreografa Laura Moro: “Natura Artis Magistra – Top Secret 16”. Esito di una settimana di laboratorio con un gruppo di danzatori, performer e musicisti, Natura Artis Magistra parte dall'uomo contemporaneo/urbano per arrivare all'uomo parte del paesaggio naturale. Personaggio principale è la goffaggine dell’uomo che in un tentativo di avvicinarsi alla natura, altro non sa fare che misurare, catalogare, ritualizzare in modo artificioso, mistificare… Durante una passeggiata che lascerà il contesto urbano per entrare nel paesaggio naturale, le forme del quotidiano verranno confuse, adombrate dall'avanzare della natura, per lasciar spazio ad un'immersione nel qui e ora dove l'essere si ri-definisce.
(Con Tommaso Aggio, Simona Argentieri, Giorgia Boscolo Sassariolo, Jolanda Bertozzo, Giorgio Bordin, Margherita Citton, Cristina Da Ponte, Maria Cristina Fiorentin, Chiara Giani Tagliabue, Diletta La Rosa, Manuela Massimi, Giuseppe Nitti, Iole Panza, Cristiano Parolin, Norman Quaglierini, Caterina Romano, Perdomenico Simone, Genny Venerando, Giulia Vidale.
Musiche / Sonorizzazioni Claudio Cuozzo, Stefano Sparisi, Matteo Cusinato)

Venerdì 29 luglio, ore 21.15, vede il ritorno a Salzano di Moni Ovadia con lo spettacolo “Il Registro dei Peccati”, un racconto nel quale, attraverso stralci di Franz Kafka, Martin Buber e altri esponenti del chassidismo, conduce il pubblico alla scoperta di quella spiritualità che è alla base dell’opera di pensatori come Freud, Einstein, Marx, Trotsky e artisti come Marc Chagall. Tra le tappe fondamentali dello spettacolo: il racconto (inteso come forma didattica col quale costruire l’identità spirituale); il canto, espressione più libera e profonda dell’io (“Anche Gesù cantava nelle feste!”) e l’umorismo che è il core business, “unico strumento di comprensione del mondo.”

Il sito della Filanda Romanin-Jacur torna ad esser al centro della riflessione nell'incontro di sabato 30 luglio, ore 21.15, con lo storico dell'arte Philippe Daverio. Un appuntamento in cui si parlerà della storia e anche dell'operazione di evoluzione funzionale del sito, da luogo di produzione industriale a luogo di produzione culturale.

Nei giorni di spettacolo (mercoledì 27, venerdì 29 e sabato 30 luglio) Filanda e Museo saranno visitabili prima e dopo gli eventi, dalle ore 20.00.

Biglietti per la serata del 29 luglio: 15,00 / 13,00 € | ingresso libero fino ai 13 anni. Le serate del 27 e 30 luglio sono ad ingresso libero.

Riduzioni: residenti a Salzano e iscritti alla Biblioteca del Comunale, fino a 21 e dai 65 anni, soci Coop Adriatica.

Prenotazioni telefoniche Tel 041. 412500 – 340. 9446568
I biglietti prenotati vanno ritirati entro 15 minuti dall’inizio dello spettacolo.
Non sono previsti posti numerati.

In caso di maltempo gli eventi si svolgeranno al Palazzetto dello Sport PalaPM (via Marconi 15) od all’interno della Filanda, via Roma 166 a Salzano (VE)

Informazioni
www.echidnacultura.it