Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Prezzo base 2,635 milioni, l'ente pubblico non poteva più mantenerlo

ALLA PROGEST L'EX CONVENTO DI SS. PIETRO E PAOLO AD ASOLO

Il gruppo di Bruno Zago unico partecipante all'asta della Provincia


ASOLO - La ProGest di Istrana, il gruppo cartario trevigiano guidato da Bruno Zago, si aggiudica l'ex Convento dei Santi Pietro e Paolo di Asolo.
Oggi l'apertura delle buste per l'asta pubblica di vendita, indetta dalla Provincia di  Treviso, attuale proprietaria del bene. Base d'asta 2 milioni e 635mila euro, come stabilito dal Consiglio provinciale (dopo che una precedente vendita a 3,3 milioni era andata deserta nei mesi precedenti).
L'azienda di Ospedaletto di Istrana, leader nella produzione e lavorazione di carta, cartone ed imballaggi, era stato l'unico soggetto a presentare un'offerta entro il termine ultime, fissato a mezzogiorno di ieri. Oggi davanti all'apposita commissione, l'apertura delle buste e l'aggiudicazione in via provvisoria: perchè l'assegnazione sia definitiva, occorrerà, come da prassi, attendere la verifica dei requisiti dell'offerente.
Ex monastero benedettino, il complesso originario fu realizzato nel XII secolo ed ospitò le monache fino al 1807, quando fu trasformato in collegio ed in scuola. Oggi è sede dei master del Cimba, consorzio di 37 università americane.

"Con questa vendita – spiega Leonardo Muraro, presidente della Provincia di Treviso – prima di tutto, il Convento avrà un nuovo proprietario che, ne sono certo, seguirà fedelmente il disciplinare di gara, valorizzando la struttura dal vincolo culturale e, soprattutto, garantendo la manutenzione che la Provincia, visti i tagli del Governo, non poteva più permettersi. Devo personalmente rilevare che, stando l’attuale situazione di bilanci risicati degli enti locali, trovare degli imprenditori avveduti che decidono di valorizzare per scopi culturali un edificio storico come questo, merita davvero un plauso”.
"Quella messa in atto è un'operazione di grande responsabilità, l'ennesima da parte di questa amministrazione – ha detto Noemi Zanette, assessore provinciale a Bilancio e patrimonio –. In questo modo abbiamo la certezza che, grazie all’imprenditore che ha fatto l’offerta, il bene non sarà abbandonato e potrà dunque essere valorizzato".