Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Monastier, fatturato passato da 5 a 67 milioni in un quindicennio

ARPER, STAFFETTA GENERAZIONALE AL VERTICE PER CONTINUARE A CRESCERE

Claudio Feltrin presidente dell'azienda di mobili di design


MONASTIER - Avvicendamento ai vertici della Arper: Claudio Feltrin assume la carica di presidente, fino ad oggi ricoperta dal padre, Luigi Feltrin, che conserva la presidenza onoraria dell'azienda di Monastier, tra i più prestigiosi marchi italiani di mobili di design. Luigi Feltrin ha fondato Arper nel 1989, insieme ai figli Mauro e Claudio. Quest’ultimo ha ricoperto finora il ruolo di vicepresidente e amministratore delegato dell’azienda. Con il padre, ha guidato la profonda evoluzione che ha caratterizzato l’azienda e ha avviato i processi di managerializzazione e internazionalizzazione che oggi definiscono l’identità di Arper, permettendole di competere sul mercato globale.
Il progetto di profondo rinnovamento di Arper, avviato alla fine degli anni Novanta, si è fondato sulla visione di un’azienda capace di diventare un brand di riferimento nel soft contract design. Accomunati dalla forte determinazione a costruire una realtà imprenditoriale solida e innovativa, i Feltrin hanno quindi condiviso il percorso di crescita aziendale rendendo il passaggio generazionale di oggi la naturale evoluzione del processo di sviluppo.
Giulio Feltrin, secondogenito di Claudio, occupa oggi la posizione di Global showroom manager in azienda. Il suo inserimento testimonia la volontà di assicurare continuità del percorso imprenditoriale intrapreso. "Ci siamo sempre visti prima di tutto come una famiglia che affronta insieme sfide e scommesse. Mio padre rimane un propulsore di entusiasmo, che ci spinge a non smettere mai di evolvere. Gli obiettivi che Arper ha oggi sono anche il frutto della sua determinazione, continueremo a lavorare fianco a fianco per traghettare l’azienda verso il futuro", dichiara Claudio Feltrin. 
Arper registra trend in continua crescita, con un fatturato passato dai 5 milioni di euro del 2000 ai 67 milioni di euro del 2015. Si articola in una struttura internazionale che conta oggi due consociate (Arper Usa e Arper Middle East), due filiali (Arper Uk e Arper Singapore) e 11 showroom nelle principali capitali mondiali: Milano, Londra, Colonia, Stoccolma, Amsterdam, Oslo, Copenhagen, New York, Chicago e Dubai, oltre alll'esposizione nel quartier generale di Treviso. Un concreto progetto di ulteriore sviluppo su scala globale è in fase di definizione.