Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Monastier, fatturato passato da 5 a 67 milioni in un quindicennio

ARPER, STAFFETTA GENERAZIONALE AL VERTICE PER CONTINUARE A CRESCERE

Claudio Feltrin presidente dell'azienda di mobili di design


MONASTIER - Avvicendamento ai vertici della Arper: Claudio Feltrin assume la carica di presidente, fino ad oggi ricoperta dal padre, Luigi Feltrin, che conserva la presidenza onoraria dell'azienda di Monastier, tra i più prestigiosi marchi italiani di mobili di design. Luigi Feltrin ha fondato Arper nel 1989, insieme ai figli Mauro e Claudio. Quest’ultimo ha ricoperto finora il ruolo di vicepresidente e amministratore delegato dell’azienda. Con il padre, ha guidato la profonda evoluzione che ha caratterizzato l’azienda e ha avviato i processi di managerializzazione e internazionalizzazione che oggi definiscono l’identità di Arper, permettendole di competere sul mercato globale.
Il progetto di profondo rinnovamento di Arper, avviato alla fine degli anni Novanta, si è fondato sulla visione di un’azienda capace di diventare un brand di riferimento nel soft contract design. Accomunati dalla forte determinazione a costruire una realtà imprenditoriale solida e innovativa, i Feltrin hanno quindi condiviso il percorso di crescita aziendale rendendo il passaggio generazionale di oggi la naturale evoluzione del processo di sviluppo.
Giulio Feltrin, secondogenito di Claudio, occupa oggi la posizione di Global showroom manager in azienda. Il suo inserimento testimonia la volontà di assicurare continuità del percorso imprenditoriale intrapreso. "Ci siamo sempre visti prima di tutto come una famiglia che affronta insieme sfide e scommesse. Mio padre rimane un propulsore di entusiasmo, che ci spinge a non smettere mai di evolvere. Gli obiettivi che Arper ha oggi sono anche il frutto della sua determinazione, continueremo a lavorare fianco a fianco per traghettare l’azienda verso il futuro", dichiara Claudio Feltrin. 
Arper registra trend in continua crescita, con un fatturato passato dai 5 milioni di euro del 2000 ai 67 milioni di euro del 2015. Si articola in una struttura internazionale che conta oggi due consociate (Arper Usa e Arper Middle East), due filiali (Arper Uk e Arper Singapore) e 11 showroom nelle principali capitali mondiali: Milano, Londra, Colonia, Stoccolma, Amsterdam, Oslo, Copenhagen, New York, Chicago e Dubai, oltre alll'esposizione nel quartier generale di Treviso. Un concreto progetto di ulteriore sviluppo su scala globale è in fase di definizione.