Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/277: A PADOVA IL GOLF GIOVANILE INTERNAZIONALE

L'U.S. Kids Venice Open ospitato tra Galzignano, Montecchia e Frassenelle


PADOVA - È ancora una volta a Padova l’International U.S. Kids Venice Open, affollata da centinaia di atleti, provenienti da ogni parte del mondo. L’U.S. Kids è istituzione americana con 27 circoli affiliati in Italia, che ha il fine di aprire il Golf ai più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/276: LA CALMA DI PATRICK REED È VINCENTE AL NORTHERN TRUST

Lo statunitense bissa il successo del 2016 nel primo torneo della FedEx Cup


NEW JERSEY (USA) - È questa la prima delle tre gare valide per la FedEx Cup, inserita nel corso della stagione PGA Tour: tre tornei a eliminazione, giocati nel mese di agosto, che portano all’assegnazione di una grossa somma di denaro: 15 milioni di dollari del Jackpot al vincitore di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/275: LA FAVOLA DI "CENERENTOLA" SHIBUNO DIVENTA REALTÀ

La giapponese regina del British Open femminile


LITTE BRICKHILL (GBR) - È tempo di dare visibilità al Golf femminile, a “quell’altra metà del cielo”, che rende più brioso il Campo da Golf. L’organizzatore del torneo, il Royal & Ancient Golf Club di St. Andrews, la massima autorità...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I reperti ritrovati durante i lavori vicino alla chiesa di S. Leonardo

SOTTO PIAZZA DEI BATTUTI ANCHE UNO SCHELETRO

Gli scavi restituiscono ossa umane risalenti al XIII secolo


TREVISO - "Gli scavi archeologici in piazza Santa Maria dei Battuti hanno restituito anche delle ossa umane risalenti, secondo una prima stima degli archeologi sul campo, probabilmente al 1200". Così l'assessore alla Cura e al benessere urbano, Ofelio Michielan descrive i ritrovamenti derivanti dal cantiere, nel tratto adiacente alla chiesa di San Leonardo, che a ottobre restituirà alla città una piazza rinnovata pronta per accogliere i tanti turisti e visitatori che arriveranno in città anche per le grandi mostre.
Già nelle scorse settimane, gli scavi ed i successivi approfondimenti archeologici avevano consentito di appurare come nell'attuale area di Santa Maria dei Battuti in epoca medioevale non vi fosse una piazza, bensì una serie di edifici, come dimostrano le fondamenta e una sorta di vasca rinvenute. Catalogati, documentati ed adeguatamente protetti questi reperti erano stati poi nuovamente ricoperti per poter proseguire con i lavori di risistemazione della piazza.

"Come sempre devo ringraziare la Soprintendenza per la collaborazione dimostrata - sottolinea l'assessore Michielan -. Gli scavi e i sondaggi nel tratto dove sono state rinvenute le ossa procederanno parallelamente ai lavori sulla rete fognaria che sta realizzando Ats. Tutto procederà dunque nei tempi stabiliti".