Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I reperti ritrovati durante i lavori vicino alla chiesa di S. Leonardo

SOTTO PIAZZA DEI BATTUTI ANCHE UNO SCHELETRO

Gli scavi restituiscono ossa umane risalenti al XIII secolo


TREVISO - "Gli scavi archeologici in piazza Santa Maria dei Battuti hanno restituito anche delle ossa umane risalenti, secondo una prima stima degli archeologi sul campo, probabilmente al 1200". Così l'assessore alla Cura e al benessere urbano, Ofelio Michielan descrive i ritrovamenti derivanti dal cantiere, nel tratto adiacente alla chiesa di San Leonardo, che a ottobre restituirà alla città una piazza rinnovata pronta per accogliere i tanti turisti e visitatori che arriveranno in città anche per le grandi mostre.
Già nelle scorse settimane, gli scavi ed i successivi approfondimenti archeologici avevano consentito di appurare come nell'attuale area di Santa Maria dei Battuti in epoca medioevale non vi fosse una piazza, bensì una serie di edifici, come dimostrano le fondamenta e una sorta di vasca rinvenute. Catalogati, documentati ed adeguatamente protetti questi reperti erano stati poi nuovamente ricoperti per poter proseguire con i lavori di risistemazione della piazza.

"Come sempre devo ringraziare la Soprintendenza per la collaborazione dimostrata - sottolinea l'assessore Michielan -. Gli scavi e i sondaggi nel tratto dove sono state rinvenute le ossa procederanno parallelamente ai lavori sulla rete fognaria che sta realizzando Ats. Tutto procederà dunque nei tempi stabiliti".