Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I reperti ritrovati durante i lavori vicino alla chiesa di S. Leonardo

SOTTO PIAZZA DEI BATTUTI ANCHE UNO SCHELETRO

Gli scavi restituiscono ossa umane risalenti al XIII secolo


TREVISO - "Gli scavi archeologici in piazza Santa Maria dei Battuti hanno restituito anche delle ossa umane risalenti, secondo una prima stima degli archeologi sul campo, probabilmente al 1200". Così l'assessore alla Cura e al benessere urbano, Ofelio Michielan descrive i ritrovamenti derivanti dal cantiere, nel tratto adiacente alla chiesa di San Leonardo, che a ottobre restituirà alla città una piazza rinnovata pronta per accogliere i tanti turisti e visitatori che arriveranno in città anche per le grandi mostre.
Già nelle scorse settimane, gli scavi ed i successivi approfondimenti archeologici avevano consentito di appurare come nell'attuale area di Santa Maria dei Battuti in epoca medioevale non vi fosse una piazza, bensì una serie di edifici, come dimostrano le fondamenta e una sorta di vasca rinvenute. Catalogati, documentati ed adeguatamente protetti questi reperti erano stati poi nuovamente ricoperti per poter proseguire con i lavori di risistemazione della piazza.

"Come sempre devo ringraziare la Soprintendenza per la collaborazione dimostrata - sottolinea l'assessore Michielan -. Gli scavi e i sondaggi nel tratto dove sono state rinvenute le ossa procederanno parallelamente ai lavori sulla rete fognaria che sta realizzando Ats. Tutto procederà dunque nei tempi stabiliti".