Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/216: LA CINA È VICINA ANCHE SUL GREEN

A Pechino, lo svedese Bjork supera Otaegui


TREVISO - Ed ecco l’Open di questo Paese fino a ieri tanto lontano da noi, e che oggi, in quanto a Golf e non solo, si sta portando in pole position nel mondo.Il Volvo China Open, torneo dell’European Tour che si avvale dell’organizzazione dell’Asian Tour, si gioca al Topwin...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lunedì l'assise per eleggere nuovo cda a Venegazzù

VENETO BANCA, IL PRESIDENTE AMBROSINI ASSENTE ALL'ASSEMBLEA

Presiederà il vice Schiavon, nonostante il veto di Atlante


MONTEBELLUNA - All'assemblea di Veneto Banca di lunedì non prenderà parte Stefano Ambrosini. Il presidente dell'istituto montebellunese, dimissionario come il resto del cda, infatti, in quei giorni sarà all'estero, per impegni comunicati da tempo. A presiedere l'assise, a villa Spineda Gasparini Loredan, sarà dunque, come da statuto, il vicepresidente Giovanni Schiavon. Contro l'opportunità che l'ex responsabile del Tribunale di Treviso svolga questo incarico, tuttavia, si sarebbero espressi i rappresentanti del Fondo Atlante. A non essere gradite, soprattutto alcune dichiarazioni con cui Schiavon ha invitato i soci ad avviare azioni legali per il risarcimento del danno subito con il crollo del valore delle azioni.
L'ex magistrato, però, assicura che l'8 agosto sarà regolarmente al tavolo della presidenza dell'assemblea che segnerà l'inizio ufficiale dell'era Atlante a Montebelluna. L'assemblea, infatti, oltre a sancire l'addio del cda uscente, dovrà votare il nuovo consiglio candidato dal fondo, con una riduzione dei componenti a 11 rispetto agli attuali 14. Considerato il 97,6% delle quote in mano al veicolo salvabanche, l'esito è quantomai scontato.