Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lunedì l'assise per eleggere nuovo cda a Venegazzù

VENETO BANCA, IL PRESIDENTE AMBROSINI ASSENTE ALL'ASSEMBLEA

Presiederà il vice Schiavon, nonostante il veto di Atlante


MONTEBELLUNA - All'assemblea di Veneto Banca di lunedì non prenderà parte Stefano Ambrosini. Il presidente dell'istituto montebellunese, dimissionario come il resto del cda, infatti, in quei giorni sarà all'estero, per impegni comunicati da tempo. A presiedere l'assise, a villa Spineda Gasparini Loredan, sarà dunque, come da statuto, il vicepresidente Giovanni Schiavon. Contro l'opportunità che l'ex responsabile del Tribunale di Treviso svolga questo incarico, tuttavia, si sarebbero espressi i rappresentanti del Fondo Atlante. A non essere gradite, soprattutto alcune dichiarazioni con cui Schiavon ha invitato i soci ad avviare azioni legali per il risarcimento del danno subito con il crollo del valore delle azioni.
L'ex magistrato, però, assicura che l'8 agosto sarà regolarmente al tavolo della presidenza dell'assemblea che segnerà l'inizio ufficiale dell'era Atlante a Montebelluna. L'assemblea, infatti, oltre a sancire l'addio del cda uscente, dovrà votare il nuovo consiglio candidato dal fondo, con una riduzione dei componenti a 11 rispetto agli attuali 14. Considerato il 97,6% delle quote in mano al veicolo salvabanche, l'esito è quantomai scontato.