Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, bloccata dalla Polizia, ora subirà una pesante multa

A CACCIA DI POKEMON IN TANGENZIALE, RISCHIA DI ESSERE TRAVOLTA

Impiegata 39enne cammina lungo l'arteria stradale


TREVISO - La mania del Pokemon Go dilaga anche nella Marca. Per cercare di catturare i celebri personaggi dei cartoni animati con lo smartphone, come prevede l'ormai notissimo gioco, però, un'impiegata 39enne trevigiana ha rischiato molto grosso: per se stessa e per l'incolumità di altre persone. La donna, infatti, giovedì sera, poco dopo le 20, si è messa a giocare in mezzo alla Tangenziale. Arrivata all'altezza della stazione di servizio Vega, ha posteggiato la sua auto nella corsia di emergenza e si è incamminata a piedi (cosa del tutto vietata) lungo la trafficata arteria stradale.
A lanciare l'allarme sono stati i conducenti degli altri veicoli in transito, che in più occasioni hanno sfiorato l'incauto pedone rischiando di travolgerlo. Raggiunta da una pattuglia della Polstrada, la 39enne è stata accompagnata in Questura: a stata lei stessa a confessare candidamente agli agenti di non aver saputo resistere alla tentazione di provare la caccia ai Pokemon anche sulla Tangenziale. Ora rischia una pesante sanzione.