Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Cherv˛ il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Comune: "Dossier fotografici per le richieste danni"

IL GIORNO DOPO LA TROMBA D'ARIA CONEGLIANO RIPARTE

Volontari e addetti al lavoro per ripulire strade e parchi


CONEGLIANO - Il giorno dopo la violenta tromba d'aria che ha colpito l'Alta Marca e Conegliano in primis, continuano gli interventi, numerosissimi, di tutte le forze di Protezione civile per liberare strade e riportare la città alla normalità. Questa mattina squadre di volontari di protezione civile erano al lavoro, in particolare, in viale Spellanzon e a Collabrigo.
"Da questa mattina è ritornata la corrente in tutta la città, diverse aree a ieri sera erano ancora scoperte. Ringraziamo l'Enel perchè i tecnici hanno lavorato tutta la notte per questo risultato - spiega il vicesindaco Claudio Toppan, che in prima persona ha seguito momento per momento la gestione dei soccorsi -. Grazie a numerose squadre di volontari che si sono affiancate da ieri mattina fino a oggi sono stati già effettuati gli interventi classificati come prioritari. Ora siamo all'opera per risolvere quelle situazioni meno gravi ma pur sempre meritorie di aiuto".
Anche il sindaco Floriano Zambon, in questi giorni all'estero, ha seguito le vicissitudini minuto per minuto. "Abbiamo sin da subito dovuto fare i conti con un evento eccezionale che ha messo la città in ginocchio, per il quale abbiamo chiesto alla Regione lo stato di calamità e devo ringraziare il presidente Zaia per essersi subito fatto parte attiva - spiega il primo cittadino -. C'è da dire anche che grazie alla volontà, alla determinazione di tutti, dai volontari in primo luogo, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Alpini, Carabinieri in congedo, dipendenti comunali, le squadre esterne che sono giunte in aiuto, le squadre di volontari provenienti da altre province del Veneto, nostri concittadini, la città si è subito rialzata. A tutti va il mio pieno e sincero ringraziamento per quello che è stato fatto".
Al lavoro anche i mezzi di Savno, per liberare strade e giardini da tonnellate di ramaglie e legno. Fino a notte fonda sono rimasti in servizio anche gli agenti della Polizia locale del Comune, che hanno coordinato la chiusura e la riapertura dei tratti di strada maggiormente colpiti.
"Adesso è il momento della conta dei danni - spiega il vicesindaco Toppan - per questo invito tutti color che sono stati colpiti direttamente dalla calamità a realizzare un dossier fotografico completo". L'ufficio Protezione civile del Comune sarà attivo per dare maggiori informazioni. La Regione ha dichiarato lo stato di calamità: a breve all'amministrazione comunale pubblicherà sul sito web istituzionale (www.comune.conegliano.tv.it) procedure, modulistica e tutto l'occorrente per la richiesta di risarcimento.
L'ufficio di riferimento in questa fase potrà solo dare informazioni. L'Ufficio Servizio Sicurezza e Protezione civile risponde al numero di telefono 0438 413452 (Orario: lun. 15.00-17.45 merc. 08.45-13.15 ven. 08.45-13.15).